Le patate fanno ingrassare? Diamo un’occhiata a calorie e proprietà

Credits: Shutterstock

Ricche di carboidrati complessi, potassio, vitamine e fibre: le patate non sono vietate a chi è a dieta, anzi, se gustate con la buccia possono rivelarsi veri e propri alleati della linea. Sono infatti un alimento ottimo anche per chi deve prestare attenzione a seguire una alimentazione sana. Scopriamo insieme le loro proprietà, i valori nutrizionali, le calorie e qualche indicazione sull'indice glicemico tanto importante per chi ha problemi di diabete.

Sfatiamo subito il mito: le patate non fanno ingrassare! Spesso le leggiamo nella black list delle principali diete low-carb, eppure sono in realtà un alimento eccellente. Hanno un importo calorico piuttosto basso e sono ricche di vitamine, potassio, fibre, carboidrati complessi e anche non poche proteine.

Proprietà nutrizionali delle patate

Le patate sono ricche di minerali, tanto da poter essere considerare veri e propri integratori rimineralizzanti e anti-stanchezza. Ad abbondare è, soprattutto, il potassio, un minerale prezioso in particolare per la salute femminile. Un buon apporto di potassio, infatti, aiuta a eliminare i liquidi in eccesso (contrastando ritenzione idrica e cellulite), a combattere la stanchezza, a controllare l'ipertensione e a prevenire i crampi muscolari.

Ma non solo, le patate sono poi utili in alcune condizioni, come per esempio l'anemia. Essendo un'ottima fonte di ferro e acido folico, possono essere un aiuto naturale per prevenire o trattare questo problema. Visto che contengono molti minerali e sale organico, sono poi un ottimo antinfiammatorio ed in quanto tali possono aiutare in caso di artrite.

Bollite o cotte al vapore sono un ottimo emolliente per cui sono un buon alimento per chi soffre di stipsi, e aiutano a prevenire le emorroidi. Un rimedio molto noto per chi soffre di gastrite, colite, acidità, è bere mezzo bicchiere di succo di patata 3-4 volte al giorno.

Le patate sono altresì ricche di vitamina B e vitamina C (che può resistere in cottura se, per esempio, vengono cucinate al forno o croccanti in padella) e contengono anche alcune sostanze molto importanti tuttora sotto studio. Per esempio, nella patata è presente l'acido clorogenico: si tratta di una sostanza dalle riconosciute proprietà antitumorali (presente anche nel caffè o nel caffè verde) che, però, si trova solo nella buccia di patate

I benefici di mangiare patate con la buccia

Quando possibile, è dunque sempre meglio mangiare le patate con la buccia per assumere acido clorogenico, certo, ma soprattutto perché la buccia è ricca di fibre e potassio.

Le fibre in particolare aumentano il livello di sazietà (aiutando chi è a dieta e chi soffre di fame nervosa), sono poi alleate dell'intestino (contrastano la stitichezza e mantengono pulito il tratto intestinale), diminuiscono il livello di colesterolo cattivo nel sangue ed evitano le impennate glicemiche.

Indice glicemico delle patate e diabete

Un dubbio attanaglia i più quando si parla di patate: sono indicate per i diabetici? Diciamo che le patate sono un carboidrato di tipo complesso (come il pane o la pasta, per esempio) quindi possono essere inserite anche nel menu dei diabetici facendo però attenzione al tipo di cottura e agli abbinamenti, non vanno per esempio consumate insieme ad altri carboidrati e sarebbe sempre meglio portarle in tavola con la buccia.

Un trucco per abbassare ulteriormente l'indice glicemico delle patate è quello di raffreddarle prima del consumo. Questo espediente, che funziona anche con altri alimenti che possono portare impennate insuliniche come il riso bianco e con la pasta non integrale, sfrutta il fenomeno della cosiddetta retrogradazione degli amidi cotti che non staremo qui a spiegare.

Patate a dieta: calorie, cotture e condimenti

Le calorie delle patate non sono così elevate come si può pensare: 100 grammi di patate apportano circa 85 kcal. Ovviamente, l'apporto calorico del piatto a base di patate muta a seconda del metodo di cottura utilizzato.

Per esempio, le patate fritte sono molto più caloriche (e ricche di grassi) delle patate lessate o cotte al vapore. Ma anche in questi altri casi è ovviamente fondamentale considerare il tipo di condimento utilizzato: ottimo l'olio extravergine d'oliva usato a crudo, meno adatto, invece, il burro fuso.

Attenzione anche al sale. Le patate sono diuretiche perché ricche di potassio ma lo sono soltanto se non salate. Dunque, sì al sale grosso solo in cottura (e poco) e sì alla sostituzione del sale con erbe aromatiche in quantità, meglio ancora se dall'azione antiossidante, anticellulite e digestiva. Alcuni esempi: rosmarino, maggiorana, prezzemolo, timo, curcuma, paprika e pepe nero.

Chi è a dieta, dovrebbe poi preferire sempre le patate con la buccia cotte a vapore, certamente, ma anche, perché no, al forno. Se si amano le patatine e si è a regime, oppure si desidera semplicemente poterle consumare più spesso, si possono preparare gustose chips al forno.

Proprietà delle patate per la bellezza

Per ultime le proprie delle patate per la bellezza: non tutti sanno che applicando 2 fette di patata cruda fredda sotto gli occhi si possono attenuare le occhiaie. Un trattamento low cost da ripetere almeno 3 volte al giorno.

Le patate crude hanno proprietà ammorbidenti e decongestionanti per cui tagliate a fette e appoggiate sulla pelle possono addirittura dare sollievo a chi soffre di bruciature, sfoghi o irritazioni cutanee.

Riproduzione riservata