pressoterapia

Pressoterapia, quali sono i reali benefici di questo trattamento

Ritenzione idrica, gonfiore, dolore e gambe pesanti? Due sedute di pressoterapia a settimana con la "tuta da astronauta" ti regaleranno un sistema linfatico più efficiente e un corpo più tonico

Cos'è la pressoterapia?

Ritenzione idrica, gonfiore, dolore e gambe pesanti come piombo? La soluzione, abbinata a un corretto stile di vita e a una alimentazione sana ed equilibrata, potrebbe essere la pressoterapia. Si tratta di una procedura in grado di stimolare il drenaggio linfatico e, potenzialmente, di snellire le gambe -ma anche le braccia e l'addome: se sono drenate, infatti, trasportano meno liquidi, alleviando i dolori e disintossicando il corpo. Solitamente il trattamento viene eseguito nei centri estetici attrezzati o in quelli di medicina estetica. Verrai stesa su un lettino, dopo aver indossato una speciale tuta attaccata a una macchina a pressione d'aria. Gonfiandosi, la tuta stringerà le braccia, le gambe o l'addome con un movimento ritmico, simile a un massaggio. La pressione ha un'intensità diversa a seconda delle zone da trattare e del problema da contrastare (sarà cura del terapista decidere quale potenza pressoria applicare), per cui c'è una riattivazione (o uno stimolo a una maggiore attivazione) del sistema circolatorio e del sistema linfatico.

Come funziona una macchina per pressoterapia

Come avviene il trattamento passo per passo? Un estetista qualificato eseguirà la procedura, simile a un massaggio linfodrenante in cui al posto del movimento manuale avviene una somministrazione meccanica: una macchina eroga ogni volta la giusta quantità di pressione. Ecco come funziona la procedura.

  1. Non è necessario rimuovere i vestiti. Mentre puoi imparare a farti un massaggio linfodrenante a casa, la pressoterapia dovrebbe sempre essere eseguita da un professionista in un centro qualificato.
  2. L'estetista ti aiuterà a indossare l'indumento (che sembra una specie di tuta spaziale di un astronauta). Questo può essere avvolto attorno alle gambe, alla parte centrale, alle braccia o a tutti e tre.
  3. L'indumento ha dei tubi collegati a una macchina a pressione d'aria computerizzata e si gonfierà con l'aria. La sensazione sarà quella di un lieve schiacciamento sulla parte trattata: dovrebbe essere come una pressione, non come un dolore.

Quando si vedono i risultati?

  1. Una sessione tipica durerà dai 30 ai 45 minuti. Il tuo corpo, subito dopo il trattamento, ti sembrerà più leggero e potrai avere l'esigenza di urinare immediatamente. Ciò dipende dal movimento dell'acqua nel corpo stesso.
  2. Il numero minimo di sedute, affinché la pressoterapia risulti efficace e siano visibili i primi risultati sulle zone del corpo trattate, è 8.
  3. In genere, il consiglio di medici ed esperti è suddividere le varie sedute previste in 2-3 appuntamenti a settimana.
  4. Utile da sapere: il trattamento pressoterapico è più efficace e consigliato la mattina perché è raccomandabile eseguirlo a digiuno.
  5. Per mantenere più a lungo gli effetti della pressoterapia, ricorda che uno stile di vita sano è il miglior alleato contro la ritenzione idrica: evitare alcolici; non fumare; ridurre il sale nella dieta.

Pressoterapia: perché fa bene?

La pressoterapia è un super trattamento che stimola il sistema linfatico del corpo, una sorta di sistema di trasporto di fluidi che contengono globuli bianchi per aiutare a combattere le infezioni. I possibili benefici della pressoterapia includono:

  • Rilassa i muscoli
  • Allevia i dolori alle gambe
  • Migliora gli inestetismi della cellulite
  • Riduce il rigonfiamento e la rigidità degli arti
  • Tonifica e rassoda la pelle
  • Rafforza il sistema linfatico
  • Migliora l'ossigenazione cutanea
  • Riduce con buoni risultati il linfedema post-operatorio
  • Allevia il dolore provocato da alcuni traumi sportivi

Contro il ristagno di liquidi

La pressoterapia è un trattamento particolarmente indicato in caso di linfedema, ossia il ristagno di linfa in una o più sedi del corpo umano.
Ciò causa dolore e gonfiore in diverse parti del corpo, ma è più comune agli arti inferiori. Il linfedema può essere congenito oppure insorgere nel corso del tempo, per via, ad esempio, di operazione chirurgiche (linfedema post-chirurgico). La pressoterapia per chi soffre di linfedema è un rimedio efficace e benefico perché è in grado di alleviarne la sintomatologia dolorosa e i gonfiori. In questo caso, dopo poche sedute di trattamento, si noteranno già i primi benefici, tra cui:

  • ridefinisce la fisionomia delle parti del corpo trattate, in particolare delle gambe;
  • funzione detossinante: incentiva l'eliminazione delle sostanze tossiche dal corpo;
  • rimodella la figura: aiuta a snellire alcune parti del corpo trattate, in particolare le gambe. In questo caso, è fondamentale abbinare l'azione della pressoterapia con un adeguata attività fisica e una dieta equilibrata;
  • ridurre gli edemi traumatici.

Quando la pressoterapia non fa per te

La pressoterapia è generalmente considerata sicura, anche se ci sono alcuni effetti collaterali correlati al trattamento, tra cui dolore muscolare se la pressione esecitata dalla macchina è troppo alta, e arrossamento o lieve irritazione dove gli indumenti pressurizzati incontrano la pelle. Esistono però delle condizioni cliniche o dei disturbi che non sono idonei ad essere associati alla pratica pressoterapica. Se sei incinta, ad esempio, o hai subito un intervento chirurgico o magari soffri di malattie cardiache, diabete o febbre, parla sempre con il tuo medico prima di sottoporti alla pressoterapia. Infine, la pressoterapia risulta essere un trattamento non particolarmente indicato in caso di diabete con microangiopatia, trombosi venosa profonda, e cirrosi epatica.

Riproduzione riservata