Prevenzione: come organizzare un Piano B

  • 23 12 2020

Affrontiamo le preoccupazioni per il futuro: avere una buona assistenza sanitaria a disposizione in tempi utili, avere le risorse in caso di perdita dell’autosufficienza.

Che la salute sia il bene più importante lo dicevano anche le nostre nonne. Dal 2020 è diventata una certezza planetaria, che ha portato domande e apprensioni sul futuro. Il rischio è di vivere in una sensazione di panico costante, che non è certo positivo per il nostro benessere.

Gli psicologi consigliano di guardare in faccia la preoccupazione e pensare a cosa possiamo fare concretamente perché non si realizzi la situazione di cui abbiamo paura. Per esempio, possiamo prevenire con una polizza assicurativa su misura, partendo dalle nostre necessità.

Qual è la tua esigenza primaria?

1.Tutelare la mia salute e la possibilità di curarmi.

2. Garantirmi una sicurezza in caso di perdita di autosufficienza.

1. Per la salute, puoi scegliere una polizza come Helvetia MyHealth. Offre il rimborso delle spese mediche sostenute per visite e controlli nei 120 giorni prima e dopo rispetto un’operazione o un ricovero. Inoltre puoi avere rapido accesso alle prestazioni, una cosa fondamentale con l’attuale situazione del Sistema sanitario nazionale. Scegliendo tra le 2.000 strutture convenzionate in tutta Italia, ottieni anche il pagamento diretto delle spese mediche relative ad un ricovero, una bella comodità! Inoltre hai a disposizione, in caso di urgenza, l’assistenza telefonica h24 con un medico in consulto video, in italiano, ovunque tu ti trovi.

2. Per il tuo futuro e la tua indipendenza, puoi puntare su una polizza come Helvetia Futuro Indipendente. Come funziona? Qualora per infortunio o malattia ti trovassi in uno stato di non autosufficienza, ricevi una rendita vitalizia posticipata costante. L’importo si sceglie al momento della sottoscrizione e può andare da 1.000 a 5.000 euro al mese. In questo modo ti assicuri la possibilità di pagarti l’assistenza che serve o la struttura dove essere ospitati.

Soluzioni di questo tipo placano l’ansia perché affrontano direttamente il problema. Se le cose non vanno come ci auguriamo, abbiamo un piano B organizzato con sicurezza.

È una bella sensazione sapere che…

  • se hai bisogno di un medico o se devi affrontare un intervento, puoi essere seguito in tempi utili.
  • se perdi la tua autosufficienza, hai a disposizione i mezzi per l’assistenza necessaria.

La massima sicurezza? Sottoscrivere entrambe le polizze per una visione nel breve e nel lungo periodo. Helvetia MyHealth dimostra la sua utilità concreta già in questi giorni, con i problemi di sovraffollamento delle strutture del Sistema sanitario nazionale. Helvetia Futuro Indipendente risponde alle nuove esigenze della nostra società. Con una speranza di vita sempre più lunga, abbiamo il diritto e il dovere di tutelarci anche in caso di perdita dell’autosufficienza.

Helvetia MyHealth e Helvetia Futuro Indipendente sono proposte di Helvetia Compagnia Svizzera d’Assicurazioni SA del gruppo svizzero Helvetia, attivo in Italia da più di 70 anni. Scopri di più su helvetia.it

I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Helvetia.
© Riproduzione riservata.