SOS amicizia: come si affronta una persona che ti sta evitando?

Credits: shutterstock

Cogli tutti i segnali e analizza il tuo dubbio senza stress: ecco come capire se una persona ti sta evitando volutamente oppure è semplicemente una tua paranoia 

Come capire se una persona ti sta evitando

Ci sono volte in cui abbiamo la netta sensazione che l'altro ci stia evitando: paranoia o realtà? Innanzitutto è bene fare un rapido e onesto esame di coscienza. Anche chi siamo abituati a sentire spesso, come un familiare o un caro amico, può assentarsi: è naturale ed è un suo diritto.

Fondamentale è saper distinguere i casi in cui si tratta di un'ansia tutta nostra, dalle situazioni in cui effettivamente l'altra persona, per un motivo o un altro, ci sta evitando. Per salvare buon umore e rapporti personali abbiamo bisogno di chiarezza, onestà e coraggio!

Spesso le  persone non parlano di ciò che stanno vivendo. Rispondiamo troppo velocemente ai 'Come stai' domandati per cortesia e la risposta è un 'Bene, grazie' pronunciato con altrettanta superficialità. La verità è che sappiamo ben poco del periodo che sta attraversando l'altro e nello stesso modo anche a noi stessi concediamo poco la  possibilità di manifestare emozioni e sentimenti covati verso difficoltà lavorative o relazionali.

Quando si tratta di un'amicizia consolidata

Fermati e inizia a chiederti che periodo state vivendo tu e la persona in questione: il problema potresti non essere tu, ma semplicemente qualcosa che riguarda la sua vita. È importante riflettere su un'ulteriore questione.

C'è qualcosa che hai fatto o detto nei suoi confronti che può aver generato malumore? Mentalmente rivedi gli ultimi incontri e telefonate. Se credi che qualcosa abbia potuto ferire questa persona è importante chiarire subito, senza perdere tempo. Attenzione alle chiacchiere, fare gossip genera una reazione a catena di incomprensioni.

Ogni volta trova delle scuse per evitare di incontrarti o sentirti? Considera che la vita in alcuni momenti può davvero essere frenetica. Al di là di quanto tempo sia passato dall'ultima chiamata ciò che conta realmente è il feeling che percepisci fra voi. Questo vale soprattutto per le amicizie di vecchia data, perché in questi casi è più facile avvertire quando l'altra persona ci sta evitando; è un muro di ghiaccio che si alza e congela all'istante ogni sentimento, in netta contraddizione con le modalità con cui il rapporto è stato coltivato fino a quel momento.

Se la relazione è intima e conosci bene questa persona affronta l'argomento con chiarezza e tranquillità. Spiega che hai avvertito un gelo improvviso e che desideri chiarire perché consideri importante il vostro rapporto.

Il ghosting

Diverso è il caso se chi ti evita è una persona con cui stai uscendo. Se i primi incontri sono stati un colpo di fulmine, ma ora le chiamate si sono rarefatte e tu sei rimasta l'unica a scrivere messaggi è arrivato il momento di prendere coscienza di questo. Accetta la realtà.

Questo fenomeno - che ha preso il nome di ghosting - viene spesso associato ai rapporti "moderni", magari nati da Tinder o da altre app di incontri. Indubbiamente non è un modo corretto di comportarsi: piuttosto che dire in faccia all'altra persona che non si intende più frequentarla si lascia parlare il silenzio e la distanza, lasciando l'altro a interrogarsi su cosa sia andato storto.

Come si reagisce a questa modalità di evitamento? Partiamo dal presupposto che imporre la tua presenza non solo rischia di far allontanare ancora di più l'altra persona, ma è un boomerang in grado di ritorcersi contro di te e farti sentire rifiutata, frustrata e infelice. Perché ostinarsi con qualcuno che non ti desidera nella sua vita? Che sia amore o un'amicizia che ritenevi importante sarà un dolore capace di insegnarti una lezione importante. Lascia stare, e vai avanti per la tua strada.

Quali sono i motivi più comuni di allontanamento e cosa fare

Ogni giorno scegliamo se e come coltivare le nostre relazioni. Qualche volta le persone si allontanano per i motivi più diversi: gelosia e possessività (anche nell'amicizia!), invidia, disinteresse, risentimento per qualche offesa o qualche gesto o modo di fare che non è piaciuto.

È importante chiedere scusa quando abbiamo causato, involontariamente o no, una sofferenza all'altro, ma è altrettanto fondamentale ascoltare i nostri bisogni e essere fedeli ai propri valori. Per esempio, non si può chiedere scusa quando l'altro si offende solo per aver allargato il cerchio delle proprie amicizie: chi ti vuole bene ti lascia libera e sa pensare alla tua felicità.

Se ti sei messa in discussione e hai avuto il coraggio di parlarne spiegando quanto tenevi al rapporto, o se capisci di aver agito senza fare alcun torto all'altro, accetta le cose come stanno. A volte le persone si allontanano, è doloroso ma fa parte della vita.

Riproduzione riservata