rimedi naturali per le punture di zanzara

I rimedi green contro le punture di zanzare sono questi

Le zanzare ti danno la caccia? Controlla frigo e dispensa: ecco 10 rimedi naturali da sperimentare per lenire il rossore delle antipatiche punture e allontanare in modo dolce l'irrefrenabile tentazione di grattarti

Punture di zanzara: i rimedi naturali

Le punture di zanzara sono l'inconveniente numero uno delle tiepide sere d'estate da passare all'aperto: sfuggire alle punture di zanzara - specie in alcune zone - è veramente difficile, e se non riusciamo a tenere lontane le zanzare con i repellenti tutto quel che ci resta da fare è avere a portata di mano i rimedi naturali da applicare al volo.

Questo vuol dire che risolvere il problema "punture di zanzare" significa agire immediatamente dopo la puntura stessa, magari con rimedi naturali che vadano velocemente a calmare l'infiammazione, tanto da sgonfiare la puntare ed eliminare dolore e prurito.

Cosa succede quando una zanzara ci punge?

Subito dopo la puntura di zanzara infatti la parte morsa dall'insetto si gonfia, prude e fa male. Quello che non tutti sanno è che la vera causa dell'infiammazione non è tanto la saliva che la zanzara rilascia mentre succhia il nostro sangue, ma la reazione del nostro organismo, che individuando una minaccia esterna, rilascia immediatamente istamina, che appunto causa l'infiammazione, e quindi gonfiore e prurito.

L'entità del danno in genere dipende dal tipo di zanzara: di solito la puntura di zanzara tigre scatena una reazione molto più fastidiosa e dolorosa. Il guaio è che la sensazione di prurito, oltre a essere acuta e duratura, ci spinge a grattare la puntura. Risultato: restiamo per giorni con la cosidetta "bolla di zanzara", che oltre a continuare a prudere (anche se meno rispetto al momento della puntura), è anche antiestetica, e può addirittura lasciare croste e cicatrici se si danneggia molto la pelle grattandosi.

La buona notizia è che ti bastano anche dei semplicissimi rimedi naturali super economici e che probabilmente hai nella dispensa di casa per neutralizzare le punture di zanzara. Andiamo a vedere quali sono i rimedi naturali contro le punture di zanzara.

Le diete e le piante che allontanano le zanzare

VEDI ANCHE

Le diete e le piante che allontanano le zanzare

1. Il limone

Il limone, un tempo usato per schiarire la pelle, lenisce il bruciore. Ti basterà usare un batuffolo di cotone imbevuto di succo di limone, oppure mettere direttamente sulla puntura una fettina di limone. Il succo di questo agrume infatti ha immediatamente un effetto analgesico, che non ti fa sentire il prurito e il dolore, in maniera tale da non grattarti.

2. Il ghiaccio

Per donare alla pelle una sensazione rinfrescante subito dopo la puntura di una zanzara usa un cubetto di ghiaccio da appoggiare sull'epidermide per qualche secondo. L'effetto vasocostrittore del freddo calma e anestetizza. Ricordati di avvolgere il ghiaccio in un fazzoletto di cotone pulito per non irritare la pelle.

3. Il mentolo

Il mentolo dona sollievo alla parte afflitta: puoi provare con il talco mentolato, ottimo da usare anche nei casi di varicella dei bambini perché allontana la voglia di grattarsi. Oppure una goccia di olio essenziale alla menta. La strategia? Lasciane cadere qualche goccia in un barattolo di crema, che potrà donarti sollievo all'occorrenza.

4. Il miele

Non sempre si sa che il miele è un antibiotico naturale e un potente antibatterico. Questa incredibile sostanza, di cui è consigliata l'assunzione al buon giorno mattutino, possiede anche virtù antisettiche. Si tratta della defensina-1: un team di ricercatori olandesi appartenente all'Università di Amsterdam ha evidenziato questa proteina nel sistema immunitario delle api. Il miele applicato direttamente sulla pelle accelera la rigenerazione delle piccole ferite e infezioni: mettine una goccia direttamente sulla puntura. Se desideri dare sollievo alla pelle dopo una giornata afosa quando sei sotto la doccia massaggia viso e corpo mescolando in una ciotola qualche cucchiaio di miele e mezzo barattolo di yogurt: una maschera fai da te estremamente idratante e nutriente, che ti eviterà la crema dopo.

5. L'aloe vera

Hai una pianta d'aloe? Con le forbici taglia la punta di una foglia praticando una sottile strisciolina: spalma direttamente sulla pelle.

L'aloe rinfresca l'epidermide, favorisce la rigenerazione cutanea incrementando la produzione di fibroblasti; ha proprietà antisettiche e antibatteriche. Applica l'aloe direttamente sulla pelle nell'immediato, anche in caso di bruciature o subito dopo la depilazione: eviterai bolle e rossori. Un consiglio? Provala sul contorno occhi: effetto tensore immediato.

6. La cipolla

Per colpa delle punture di zanzara non riesci a allontanare  l'incontenibile voglia di grattarti? Strofina un pezzo di cipolla sulla  bolla: proverai sollievo, perché la cipolla contiene ammoniaca (motivo per cui solletica le lacrime), composti solforati e possiede  qualità antibiotiche. Anche l'aglio è un potente antibiotico: strofinato  sulla pelle contribuirà ad allontanare le zanzare... ma forse non solo loro.

7. Gli oli essenziali

Geranio, citronella, eucalipto e calendula: li trovi in erboristeria  insieme a tea tree oil. Puoi usare l'olio essenziale sulla  pelle e utilizzare l'estratto per allontanare le zanzare con candele e vaporizzatori: mettine  qualche goccia in un deodorante per ambienti oppure su un piccolo cuscino da lasciare in camera, saranno ottimi per allontanare le zanzare anche in casa.

8. Il bicarbonato

Sciogli un cucchiaio di bicarbonato in poca acqua in modo da ottenere  un impasto non troppo acquoso: applicalo sulla pelle massaggiando con delicatezza, contribuirà a attenuare il rossore.

Stai per farti la  doccia? Usa qualche manciata di bicarbonato da massaggiare sulla pelle  bagnata: un prezioso scrub fai da te naturale, indicato in particolar modo  d'estate per purificare la pelle e avere una sensazione di freschezza.  Anche il sale è un'ottima base per maschere fai da te

9. Il rosmarino selvatico

Mai sentito parlare di Ledum Palustre? Si tratta del rosmarino  selvatico, un rimedio offerto dalla medicina omeopatica, capace di  alterare il nostro odore, rendendo la pelle meno appetibile per le  temute zanzare. Si assume in granuli, sotto la lingua: tre volte al  giorno a stomaco vuoto. In ogni caso chiedi consiglio al tuo erborista  di fiducia. Ricorda anche che le piantine di rosmarino aiutano a tenere lontane le zanzare in balcone.

10. La lavanda

Lavanda: questo rilassante fiore azzurro dal profumo intenso è un  repellente efficace per tenere lontano le zanzare: applica sulla puntura  dell'olio essenziale oppure, se ne hai a portata di mano, strofina  sulla pelle una foglia.

Se ami il profumo della lavanda, lascia un mazzo  di fiori in cucina e crea un olio naturale, da usare per la buona  notte, mescolando olio essenziale a un olio (per esempio di avocado,  molto leggero) da usare al posto della crema prima di andare a dormire.  Lasciane cadere due gocce sul cuscino: oltre a tenere lontane le  zanzare, sarà un meraviglioso antistress. Buon riposo!

Leggi anche Sos zanzare: i rimedi naturali per allontanarle e per le punture

Domande e risposte
Cosa mettere sulla puntura di zanzara?
Sulla puntura di zanzara è opportuno mettere qualcosa che contrasti l'infiammazione e lenisca dolore e prurito: molti sono gli ingredienti naturali utili a questo scopo, come tea tree oil, aglio, cipolla, mentolo, succo di limone, bicarbonato, miele, aloe vera, ma anche il ghiaccio.
Cosa bisogna fare per non farsi pungere dalle zanzare?
Se non si hanno a disposizione zanzariere l'unico modo per non farsi pungere dalle zanzare è utilizzare gli specifici accessori che le tengono lontane, oppure spalmare sulla pelle prodotti repellenti, che possono essere sia prodotti industriali che ingredienti naturali.
Cosa mangiare per evitare di essere punti dalle zanzare?
Anche mangiare alcuni cibi ci rende più "appetitosi" per le zanzare. Per attirare meno le zanzare è bene evitare carni rosse, insaccati e alcol.
Riproduzione riservata