smagliature

Smagliature: i trattamenti per attenuarle

  • 20 12 2021
Una volta comparse, ci sono vari rimedi per ridurre l'aspetto delle smagliature. Scopri quali sono

Le smagliature si presentano come striature che "solcano" la pelle. Dal punto di vista strutturale, sono alterazioni del derma che compaiono in seguito a un cedimento del tessuto cutaneo. Ciò determina una sorta di strappi che si manifestano sotto forma di linee più o meno sottili, singole o multiple. All’inizio le smagliature sono di colore rosso-violaceo, poi diventano bianco-perlaceo.

Qual è la differenza tra smagliature rosse e bianche? Il colore indica la loro "anzianità": più le strie sono rosse più le smagliature sono recenti. Viceversa, quando le smagliature sono chiare, vuol dire che la loro formazione risale a molti anni prima. La buona notizia è che le smagliature rosse si possono ridurre, quelle bianche attenuare.

Quali sono le cause delle smagliature?

Le smagliature compaiono quando la pelle è sottoposta a forte tensione, e in particolare a improvvisi cambiamenti della circonferenza di alcune parti del corpo. Il caso più comune riguarda le grandi variazioni di peso, come quando si ingrassa rapidamente e poi si dimagrisce con altrettanta velocità, a causa di diete sbilanciate. Oppure durante e dopo la gravidanza.

Oltre che presentarsi in età adulta, le smagliature possono manifestarsi anche subito dopo la pubertà, quando si cresce rapidamente in altezza o ci si "allarga" nei volumi. Non ne sono esenti nemmeno gli uomini, soprattutto giovanissimi e adolescenti, che vedono in poco tempo modificare il proprio corpo.

A livello fisiologico, la vera causa delle smagliature è un’eccessiva produzione degli ormoni steroidei da parte delle ghiandole surrenali, che comportano una degradazione delle fibre elastiche, con conseguente cedimento del tessuto cutaneo.

Le zone più interessate dalle smagliature? Interno coscia, addome, fianchi, seno, attaccatura degli arti superiori (la zona vicino alle ascelle) e glutei.

Come prevenire le smagliature

Per evitare la formazione di smagliature, è importante evitare le diete drastiche che comportano un danno ai tessuti cutanei. Inoltre è bene non farsi mai mancare alcuni nutrienti, come la lisina (contenuta in legumi e carne), che mantiene elastica la struttura della pelle. Fondamentale è anche l'assimilazione di alcune vitamine, in particolare la C, che stimola la produzione di collagene, la sostanza cutanea responsabile dell’elasticità della pelle. Le smagliature sono, infatti, una vera e propria lesione che interessa in parte le fibre elastiche.

Nell’ottica della prevenzione delle smagliature, è utile nutrire la pelle con creme idratanti precedute da scrub esfolianti, tutte attenzioni che aiutano a preservarne l’elasticità.

Infine, è importante tenere sotto controllo lo stress: in caso di forte tensione prolungata, le ghiandole surrenali producono grandi quantità di cortisolo, un ormone che, tra le altre cose, ha un potere lesivo sulla pelle, favorendo così la comparsa delle smagliature.

Cosa fare per contrastare le smagliature

Se le smagliature sono già comparse, per attenuarle ci si può rivolgere al medico. Ci sono infatti vari trattamenti in grado di ridurre l'aspetto delle smagliature, e di solito vengono selezionati in base all'entità della lesione, cioè forma, colore, profondità e larghezza. Ecco una panoramica di trattamenti medici che migliorano le smagliature, con i consigli del Dott. Roberto Dell’Avanzato, responsabile del Centro di Medicina Estetica e Rigenerativa della alla Casa di Cura La Madonnina, in collaborazione con Gruppo San Donato.

Tetrinoina

La tetrinoina è un derivato della vitamina A che ha la funzione di rigenerare la pelle. Si applica localmente sotto forma di lozioni, e sempre su prescrizione medica. Funziona solo sulle smagliature rosse, cioè di recente formazione, ma risulta inefficace sulle striature bianche ed è controindicato in gravidanza, per evitare potenziali effetti negativi sul feto.

Peeling chimici 

I peeling chimici sono dei trattamenti che prevedono l'uso di sostanze esfolianti che, in base alla concentrazione, agiscono in diverse profondità della pelle. In questo modo, stimolano un ricambio cellulare e un aumento della produzione di collagene per ridurre l'aspetto delle smagliature.

Medical device

Contro le smagliature sia rosse che bianche esistono dei dispositivi medici che utilizzano manipoli innovativi che uniscono radiofrequenza e campi magnetici. Si tratta di un trattamento in grado di favorire una rigenerazione di derma ed epidermide.

Trattamenti iniettivi

Un'altra soluzione contro le smagliature bianche e rosse è rappresentata delle iniezioni a base di diverse sostanze, in particolare:

  • iniezioni sottocutanee di sostanze come acido ialuronico, collagene, vitamine, sali minerali, polinucleotidi etc. che stimolano la rigenerazione dei tessuti cutanei;
  • iniezioni di PRP (platelet rich plasma o plasma arricchito di piastrine), prelevato dal paziente, che svolge anch’esso un’azione rigenerativa della pelle;
  • iniezioni di gel bioristrutturanti, cioè complessi ibridi cooperativi di acido ialuronico ad alto e basso peso molecolare, in grado di ridurre la profondità della smagliatura e di donare alla pelle un aspetto più levigato.

Laser contro le smagliature

Buoni risultati si ottengono anche con l’uso di laser frazionati che, agendo sul derma superficiale, favoriscono la formazione di una pelle più uniforme e compatta. Eliminando gli strati superficiali, levigano la pelle, cancellano le striature più recenti e riducono quelle di vecchia formazione.

Per informazioni visita questo sito.

I contenuti di questo post sono sponsorizzati da Gruppo San Donato
© Riproduzione riservata.