Le regole d’oro per combattere i pollini

Credits: Corbis
1 6

Graminacee, betulla e ambrosia al Nord; cipresso, graminacee e parietaria al Centro, di nuovo parietaria ed olivo al Sud. Posto che vai, polline che trovi.

Non c'è dunque da stupirsi se, verso la stagione delle fioriture, a Milano, magari in occasione di una scampagnata nel novarese dove abbondano i campi di mais, l'allergico sperimenterà un intenso prurito alle mani, sulle colline laziali comincerà a starnutire mentre sonnecchia sotto un cipresso, e a Palermo all'ombra di un ulivo.

La primavera, stagione che tanto ha ispirato e ispira tuttora poeti e artisti di ogni dove, non è poi così tanto idilliaca per tutti, e per chi soffre di allergie ai pollini può diventare un vero incubo. Ecco quindi le regole d'oro per superare i mesi no per chi soffre di allergia, suggerite da Riccardo Asero, allergologo della Clinica San Carlo di Paderno Dugnano (Milano).

L'esperto spiega alcune semplici regole da applicare durante tutto il periodo della fioritura per limitare le crisi allergiche e i fastidi stagionali

Allergie ai pollini? Sì ai weekend fuori porta e all'aria condizionata, mentre bollino rosso sugli sport all'aperto.

Per scoprire gli altri consigli, sfoglia la gallery!

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te