Incrociamo le dita!

Incrociamo le dita! Credits: Corbis
02/09
Foto

Venerdì 17 è considerato per antonomasia il giorno più sfortunato in assoluto. Pare che tale credenza superstiziosa sia antichissima e affondi le sue radici nell’antica Grecia. Trova inoltre un riferimento funesto nell’Antico Testamento, si rafforza nei secoli seguenti per giungere indiscussa (o quasi) fino ai nostri giorni.

È solo una credenza, certo, però invita a compiere gesti scaramantici anche da parte di persone che si dichiarano non superstiziosi, e probabilmente a non prendere appuntamenti. Tutti in fondo, un po’ ci crediamo e speriamo che venerdì 17 (per alcune culture è venerdì 13) non porti alcuna sventura.

Abbiamo rivolto alcune domande sulla superstizione allo psicoanalista Roberto Pani, docente di Psicologia Clinica presso l'Università di Bologna, che proprio sulla superstizione ha dedicato i suoi ultimi studi. Indaghiamo quindi sulla sua origine psicologica.

Riproduzione riservata