A cani e gatti piace il blues

  • 1 6
    Credits: Corbis

    È vero che una dolce melodia trasmette benessere e positività ai quattro zampe? Tanti studi lo affermano e una recente ricerca di Aidaa (Associazione italiana difesa animali e ambiente) ha persino individuato i gusti musicali dei nostri pet. L'indagine, che ha coinvolto 100 volontari, dimostra che i mici odiano il punk e amano il blues e il pop alla Laura Pausini e alla Celine Dion, mentre i cani detestano l'hard rock e adorano le melodie classiche e il jazz. E tu hai mai sperimentato la reazione del tuo pet mentre ascolta la musica?

  • 2 6
    Credits: Corbis

    Il medico veterinario Sergio Canello studia da anni gli effetti della musica sugli animali da compagnia. Le sue ricerche non si limitano a registrare le reazioni di cani e gatti a Vivaldi piuttosto che ai Rolling Stones, al suono del flauto o a quello del pianoforte. A suo parere le melodie influenzano e modificano lo stato emotivo dei pet agendo sul loro sistema nervoso, attivando determinate aree del cervello e provocando il rilascio di sostanze neurochimiche, esattamente come avviene con noi umani.

  • 3 6
    Credits: Corbis

    Cani e gatti che ascoltano musica sono più docili, mansueti, disponibili a lasciarsi toccare e addirittura spazzolare; se sono tristi e si rintanano in un cantuccio, spesso tornano a essere allegri e vispi dopo aver ascoltato qualche brano di rock o country. La musicoterapia è utile con i cani ansiosi o caratteriali o con quelli che abbaiano per niente. Sergio Canello è talmente convinto che la musica possa contribuire al loro benessere psichico e fisico da sperimentare sui cani musiche rilassanti di sua composizione.

  • 4 6
    Credits: Corbis

    A chi abbia voglia di provare la musicoterapia con il proprio pet, Canello consiglia melodie lente e melodiche come quelle classiche o new age. Ma stai attenta a non esagerare con il volume. La sensibilità acustica di cani e gatti si estende anche a lunghezze d'onda molto alte o molto basse, inavvertibili dall'orecchio umano ma certamente fastidiose o addirittura dolorose per gli animali. Tieni conto che rispetto ai nostri 16.000 Hz, i cani riescono a percepire suoni fino a 100.000 Hz.

  • 5 6
    Credits: Corbis

    Oltre che negli megastore delle grandi città, sul web trovi tantissime composizioni musicali fatte apposta per gli animali domestici. Su throughadogsear.com, per esempio, puoi acquistare facilmente Cd per cuccioli e cani anziani, musiche adatte per chi viaggia spesso o per pet ansiosi. Esiste anche una radio dedicata Fido, che si chiama dogcatradio.com, da far ascoltare al tuo cane. E altro siti, come petacoustic.com, dove trovi app per scaricare la petmusic direttamente sul tuo smartphone.

  • 6 6
    Credits: Corbis

    Ma ne vale la pena? «Non dobbiamo dimenticarci che il cane è portato dall'istinto a seguire le attività che il proprietario-capobranco e i suoi familiari svolgono con evidente entusiasmo e piacere: fa parte del suo modo di capirci e di sentirsi integrato. Ecco perché», dice Sergio Canello «basta far partecipare il nostro amico peloso all'ascolto delle melodie che ci piacciono di più, senza preoccuparci troppo dei suoi gusti musicali. Se noi siamo felici di ascoltare un certo brano in sua compagnia, anche lui lo sarà».

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te