Gli ingredienti fondamentali dello stare bene sono questi

Credits: Shutterstock

Per stare bene, basta davvero poco. Non prensare di dover intraprendere lunghi e costosi percorsi. Qui trovi tutti gli step (facili) per sentirti sempre al top

Gli ingredienti del benessere

Per stare bene, è necessario seguire quello che si definsice uno stile di vita salutare. Ma spesso in questa sorta di "contenitore", tendiamo a infilare di tutto e, così, il benessere come lifestyle sembra sempre più un qualcosa di inarrivabile o, comunque, di complesso.

Ma non è così! Abbiamo una fantastica notizia per te: essere al top della forma è facile, e puoi iniziare anche subito.

Infatti, non è necessario avere un budget elevato né un'attitudine al sacrificio. È tutta una questione di abitudini sane che, facendoti stare subito bene, tendono a essere interiorizzate e memorizzate pressoché senza sforzi. Ed è una gran cosa: in questo modo, puoi preservare il tuo benessere nel tempo senza ricette magiche o guru da seguire. Parte tutto quanto da te.

Vediamo quali sono i 5 ingredienti del benessere

1. Alimentazione sana ma gustosa

Di diete ne avrai conosciute moltissime, di ricette detox anche. Eppure, per mantenerti al top della forma, non dovresti far altro che adottare semplicissime abitudini senza schemi complessi e privazioni innesca-tristezza.

Prima di tutto, semplicemente, potresti mangiare di tutto ma in piccole quantità. Le quantità sono fondamentali, così come la completezza e l'equilibrio dei pasti. In ciascun pasto non dovrebbero mancare carboidrati (complessi, come i cereali ma anche il pane), proteine, grassi buoni, fibre, vitamine e minerali.

Ed è altrettanto importante, per il tuo corpo, non introdurre cibi eccessivamente lavorati o sempre industriali: punta tantissimo sui vegetali di stagione (frutta, verdura, legumi) e compra meno ma alimenti di qualità elevata.

A fine settimana, ti accorgerai che avrai mangiato meglio, speso meno e sprecato quasi zero. E ricordati: la colazione è fondamentale, e lo sono anche i due spuntini giornalieri. 

2. Attività fisica per la tua salute

Quando pensiamo all'attività fisica e allo sport, ormai, siamo portati ad associarla alla dieta o comunque a una pratica finalizzata a un risultato estetico. Tutto vero, ma gli effetti sulla silhouette sono solo la punta dell'iceberg di un benessere profondo e addirittura di una prevenzione duratura  ed efficace in termini di salute.

Pensa che ogni volta che fai attività fisica, non solo aiuti il tuo organismo a perdere peso (e perdere il peso in eccesso è fondamentale per stare bene) ma proteggi anche il tuo cuore, abbassi il rischio cardiovascolare, previeni il diabete e le patologie neurodegenerative.

E, infine, fai il pieno di endorfine aiutando in modo davvero efficace l'umore e, in generale, l'equilibrio del sistema nervoso. 

3. Un buon sonno, che sia davvero riposante

Per stare bene, è indubbio, devi dormire bene. Dormire bene non significa dormire un numero fisso di ore, infatti questo dettaglio quantitativo dipende molto da soggetto a soggetto.

Ci sono persone che riposano sufficientemente se dormono 5-6 ore e altre che hanno bisogno delle canoniche 8 ore.

Ma ciò che conta è il tipo di sonno: infatti, per essere riposante dovrebbe essere profondo e ininterrotto. Come agevolarlo? Andando a letto più o meno sempre alla stessa ora, spegnendo ogni tipo di device tecnologico prima di dormire, cenando presto e facendo un pasto leggero, sorseggiando una tisana rilassante o la classica tazzina di latte con un po' di miele. È facile, ma funziona. 

4. Meno stress

Potresti obiettare "Beh facile a dirsi!". Invece, in fondo, è anche facile a farsi. Magari non potrai eliminare ogni fonte di stress, purtroppo, ma quelle superflue sì. Quando hai troppe cose da fare e a cui pensare (si chiama carico mentale, ed è prerogativa di genere), il tuo stress aumenta a dismisura fino a diventare una specie di valanga incontrollabile. Un qualcosa che finisce per tenerti in gabbia, per esercitare un vero e proprio controllo sulla tua vita.

Ma il multitasking non è una buona idea, non è una qualità e non è vero che le donne vi siano portate per indole. Le donne sono mutlitasking perché in un certo senso costrette dai ritmi di vita e dalle responsabilità, se non lo sono emergono i sensi di colpa. Questi ultimi vere spade di Damocle per l'autostima. Si genera così un circolo vizioso, che viene visto dall'esterno come una qualità imprescindibile: appunto, il multitasking,

Ma voler sempre fare tutto è dannoso per il tuo sistema nervoso e per la tua salute, dunque impara a delegare e a condividere i carichi di lavoro (anche il carico mentale, ovvero il dover pensare a tutto) con altri (partner, famiglia).

Semplifica, elimina incombenze, concediti dell'ozio, contrasta la cultura dell'efficienza a ogni costo. Ti sentirai subito meglio. 

5. Mangia naturale: meno farine raffinate e zucchero 

Per mangiare naturale non si intende per forza fare la spesa al biologico vicino a casa. Mangiare naturale vuol dire scegliere cibi il più possibile vicini alla natura. Quindi, ben poco lavorati: carne, pesce, formaggio, cereali, vegetali...Tutto ciò che ti piace, nella giusta quantità va bene, ma l'importante è che non sia stato trattato, magari più e più volte. 

Ci sono giorni in cui capita di dover ricorrere ad alimenti già pronti e non è certo un problema, basta ritrovare l'equilibrio negli altri pasti, senza stress.

Un piatto di pasta integrale, con pomodorini freschi, feta e basilico per esempio è facile, economico ma anche naturale. Così come il pesce alla griglia, le verdure di stagione crude, i semi aggiunti alle insalate...

Mangiare naturale è un'abitudine facile e va bene per tutta la famiglia, inoltre aiuta anche ad apprezzare di più i sapori e, paradossalmente, a mangiare meno.

Due ottime abitudini salutari che puoi fare subito tue? Diminuire il consumo di farine raffinate (0, 00) ed eliminare lo zucchero bianco

Riproduzione riservata