10 gesti per risparmiare e fare una vita più ecosostenibile

Risparmiare e vivere meglio Credits: Photoshot
01/10
Foto

Con la crisi aumenta il consumo critico: una strategia globale è quella di adottare un approccio differente nelle modalità di consumo. Riappropriamoci del mondo, con moderazione

Come risparmiare e vivere in modo più ecosostenibile

Risparmio e sostenibilità vanno a braccetto: negli ultimi anni un po' per via della crisi e un po' per via di una consapevolezza sempre più accresciuta sulla crisi climatica, ci siamo resi conto che è ora di dare una sterziata al nostro stile di vita.

Imparare a risparmiare, è un'arte, e molto spesso non equivale ad andare incontro a delle privazioni. Anzi può voler dire spendere meglio e persino migliorare la qualità del nostro quotidiano, giorno dopo giorno.

Non esistono formule magiche per vivere a costo zero: è necessario, prima di tutto, analizzare con senso critico le uscite, soprattutto quelle di cui apparentemente non ci accorgiamo. Cominciamo a prendere in considerazione tutto il superfluo che ci concediamo (che spesso è anche dannoso per l'ambiente) e a riflettere: davvero non possiamo farne a meno?

I trucchi per risparmiare nella vita di tutti i giorni sono numerosi, eccoli in sintesi:

  • gestire le spese in modo adeguato (annotando le spese, stabilendo un budget giornaliero, utilizzando il web e app di pianificazione finanziaria)
  • usare i mezzi pubblici o muoversi a piedi
  • fare la spesa consapevolmente
  • limitare il consumo energetico domestico
  • barattare oggetti e vestiti
  • viaggiare low cost
  • fare shopping ragionato (acquisare durante i saldi, vestire minimal, acquistare online confrontando i prezzi)

Il consiglio principale è agire con moderazione. Consumare meno e meglio contribuirà al risparmio: non solo, è la chiave per intuire un orizzonte inesplorato. Una filosofia che alla lunga porterà più qualità al tuo stile di vita. Perché mai quanto oggi desideriamo vivere meglio e, giorno dopo giorno, nutrire più sensibilità e rispetto per il mondo attorno a noi.

1. Fare la spesa consapevolmente

Fare la spesa rappresenta uno dei bisogni (e problemi!) fondamentali di ogni famiglia. Per risparmiare impara a fare acquisti in posti diversi, scegliendo con criterio il rapporto qualità/prezzo che le differenti strutture presenti nella tua zona possono offrirti.

Per esempio la verdura si può comprare direttamente nei mercati ortofrutticoli, con un rapporto qualità prezzo molto più alto rispetto al supermercato. Inoltre, prova a invertire la tendenza e acquistare materie prime come farina e uova al posto dei prodotti a cui siamo ormai abituate, come merendine o cibi pronti. In fondo per preparare un plumcake o una torta di mele bastano venti minuti del tuo tempo: provaci! Scoprirai di poter risparmiare sulla spesa e persino migliorare la qualità di ciò che porti in tavola.

2. Camminare, correre e usare la bicicletta

Vuoi fare sport senza spendere troppo? Correre è il metodo migliore per stare in forma ed è gratis! Ti bastano un paio di scarpe tecniche e abbigliamento comodo. Tieni presente che per avere cura del tuo benessere basta muoversi di più, non servono necessariamente costosi abbonamenti a centri sportivi super attrezzati. Se la corsa non ti piace, sappi che anche un'ora di camminata al giorno può darti enormi benefici.

Lascia in garage l'auto quando possibile (risparmierai anche sulla benzina!) e usa la bicicletta, per i momenti di svago e per muoverti tra gli impegni di tutti i giorni. Inoltre ritagliare ogni giorno del tempo per camminare all'aria aperta migliorerà la salute stimolando il buon umore. Anche d'inverno.

3. Frequentare le biblioteche 

Tanti libri, ma anche musica, film, audiolibri e riviste: avevi idea di che enorme risorsa fosse la biblioteca cittadina? Di frequente tendiamo a dimenticare il valore di luoghi come le biblioteche, patrimonio comune capace di metterci a contatto con un riserva di cultura dalle immense possibilità. E in più può diventare un'occasione per conoscere e frequentare altre persone della propria zona.

4. Fare swapping: l'evoluzione del baratto

Impara il valore dello scambio, anche con gli amici: potrai cogliere l'occasione per leggere alcune fra le letture preferite delle persone che stimi e, imprevedibilmente, conoscere persino qualcosa in più su chi ami.

E se gli scambi iniziano a piacerti, perché non utilizzare un social come Facebook per creare un gruppo? Vale soprattutto per gli abiti, ma in realtà questa filosofia può applicarsi a qualsiasi oggetto: qualcosa che a te non piace più, ma che è ancora utilizzabile, può piacere a un'altra persona. Non solo si risparmia, ma si evita di creare rifiuti.

Il baratto è tornato di moda! Ci hai mai provato? Fare swap consentirà a te e le tue amiche di risparmiare e divertirvi ad organizzare un pomeriggio a base di chiacchiere davanti a una tazza di té, pronte a sbizzarrirvi tra abiti, colori e accessori.

E se qualcuna tra voi è una brava sarta perché non provare a modificare il vestito già visto in una nuova creazione? Ultima tappa: il mercatino. Forse non sai che che sono moltissime le realtà italiane ed europee in cui vengono organizzati mercatini del baratto, dove scambiare oggetti, libri, prodotti gastronomici e qualsiasi bontà purché... senza moneta!

5. Sfruttare internet per l'intrattenimento

Tuo marito ama i documentari, i tuoi bambini preferiscono animazione e cartoon, tu scegli film e i programmi musicali: insomma lungi dall'accanimento contro la tv, in realtà la scatola di plastica che orna i nostri salotti è un immenso contenitore di cultura, che usato nel modo consapevole ti permette di saperne di più sull'ambiente, ammirare capolavori della storia del cinema e persino approfondire la conoscenza delle lingue straniere.

Hai mai pensato di guardare la tv su internet? Il web può offrirti, gratuitamente o a costi ridottissimi, numerosi contenuti da vedere in streaming. Inoltre grazie alla disponibilità di canali di tutto il mondo potrai vedere film in lingua originale e perché no, abituare i tuoi figli fin da piccoli a cartoni animati e contenuti in tante lingue.

6. Utilizzare dei prodotti alternativi per la beauty routine

I prodotti di bellezza di marchi celebri spesso costano moltissimo, e spesso sono tutt'altro che eco-sostenibili. Nonostante le aspettative, dobbiamo ammetterlo: la maggior parte non è così miracolosa come vuol far credere.

Sperimenta le alternative. Per esempio gli oli naturali, da usare sotto la doccia come una crema, rispettano l'ambiente e sono ottimi per pelle e smagliature: li puoi anche usare come struccante perché sciolgono il make up nutrendo l'epidermide. Acquistarli su internet direttamente dalle case produttrici ti consentirà di risparmiare e avere un prodotto di qualità adatto a tutta la famiglia.

In generale cerca di informarti e di scovare le tante piccole realtà che producono cosmetici eco-bio: scoprirai che i prodotti hanno prezzi più che accessibili.

7. Creare una rete di mamme per le attività dei bambini

Hai bambini? Fai gruppo con le altre mamme. Possiamo imparare a ridurre le spese unendo le forze: se siete mamme lavoratrici potete effettuare uno scambio di ore in modo da sostituirvi reciprocamente e venirvi in aiuto nelle commissioni da fare, o condividere le baby sitter. Perché non fondare un'associazione? Organizzando un progetto condiviso, potete ideare laboratori di disegno, dopo scuola per i compiti, bricolage e ore di gioco, e magari affidare alcuni corsi ad amiche o persone che abbiano competenze sull'argomento.

Creare una rete ti permetterà di guadagnare stimoli per i tuoi figli, più tempo per te e inoltre l'insostituibile esperienza di solidarietà tra mamme e donne.

8. Utilizzare il web per il conto corrente

Bonifici e pagamenti spesso consentono di risparmiare se effettuati tramite la banca online: si tratta di un servizio che ormai è offerto da tutte le banche e non c'è motivo di non sfruttarlo. Spesso dal sito della banca si possono poi fare tutta una serie di operazioni come pagamenti di bollette, tasse, multe e simili.
E poi gestire il proprio conto online presenta un enorme vantaggio: ci dà la possibilità di avere un controllo costante sulle entrate e sulle uscite. La maggior parte degli home banking hanno anche una serie di funzioni che ti permettono di creare grafici sulle tue spese: ad esempio quanto spendi in ogni categoria merceologica, quanto hai risparmiato ogni mese, e via dicendo. Ricorda che la prima regola per risparmiare è "vedere" il proprio denare, gestirlo, essere consapevoli di cosa si sta spendendo.

9. Viaggiare low cost e cercare offerte last minute

Viaggiare? Anche in tempi di crisi è possibile.

In primo luogo perché grazie ai voli low cost e le offerte last minute si può partire alla scoperta di luoghi meravigliosi spendendo pochissimo. Ma non solo last minute: se sai che vorrai fare un certo viaggio con un largo anticipo la mossa giusta è prenotare diversi mesi prima: anche in questo caso l'organizzazione è la chiave che ci permette di risparmiare.

Inoltre dobbiamo rivedere il concetto di viaggiare: cosa significa viaggio per te? L'esperienza del partire configura universi nuovi, che ci abituano a discostarci dai confini fin troppo ben noti della quotidianità e calarci in contesti diversi, in cui cogliere stimoli per la nostra crescita. Viaggiare è anche e soprattutto un treno con cui scoprire un posto nuovo a due passi da casa. Perché la mente del viaggiatore riguarda il modo di affrontare e vivere un posto, ben più che il numero o la lontananza dei luoghi visti.
Inoltre grazie al trasporto pubblico e mezzi come il couch surfing potrai spendere pochissimo anche per i soggiorni fuori casa.

10. Scopri gli eventi gratuiti in città

Scoprire tutto quello che offre la propria città è uno modo per ampliare la conoscenza e fare qualcosa di nuovo, risparmiando. Ci sono molti canali di informazione per conoscere tutti gli eventi e le iniziative gratuite della propria città, basta solo cercare e internet è un valido aiuto. Tanti eventi in programma tra mostre, cinema, teatro, sport e attività per bambini per vivere la città a costo zero.

Riproduzione riservata