Cos’è la falsa sciatica o sindrome del piriforme?

Credits: Shutterstock

Quel dolore al gluteo superiore potrebbe non essere determinato dalla sciatica ma da una infiammazione del Piriforme

Succede a volte di avvertire un forte dolore al gluteo superiore, soprattutto mentre ci si alza dal divano o dal sedile dell’auto. Il dolore poi tende a propagarsi verso la parte posteriore della gamba fino ad arrivare al piede.

Spesso si tratta di un'infiammazione del piriforme e non della sciatica come invece si è portati a pensare.

Sintomi e cause

L’infiammazione del muscolo piriforme, infatti, una volta in tensione, porta ad un ingrossamento dello stesso e, a causa dell’azione muscolare meccanica di compressione in quel tratto, si ha un'infiammazione anche del nervo sciatico che provoca un dolore acuto non solo sul gluteo, ma fino anche alla parte posteriore della gamba provocato proprio dal nervo sciatico schiacciato.

Nello specifico, il muscolo piriforme si trova sull’anca ed è responsabile del corretto articolarsi della gamba all’altezza del femore. Spesso si può infiammare a causa di una postura scorretta, specialmente se si ha l’abitudine a stare sedute per molte ore, o anche di una variazione anatomica del rapporto muscolo-nervo o di un trauma nella regione glutea, come un incidente stradale o una caduta o, in alcuni casi, anche di un'intensa attività fisica come il canottaggio e il ciclismo.

Rimedi

Non esiste una cura specifica ma bisognerebbe fare degli esercizi fisici e stretching per consentire la riabilitazione del movimento. Per tenere a bada il dolore, previo consulto medico, è possibile assumere dei farmaci analgesici e anti-infiammatori o effettuare un'iniezione locale di corticosteroidi per dare sollievo, anche se temporaneo. In alcuni casi più gravi è invece consigliata la chirurgia.

Con un adeguato trattamento e un corretto stile di vita, si migliora sicuramente la condizione. A seconda della gravità possono essere suggerite diverse opzioni terapeutiche, cercando sempre e comunque di evitare le attività e le posizioni che hanno innescato l'infiammazione.

Il riposo aiuta ad alleviare i sintomi, ma un medico o un fisioterapista possono suggerire un programma di esercizi personalizzato per ridurre la compressione del nervo sciatico. In questo caso il trattamento fisioterapico è prettamente manuale. Il fisioterapista deve esercitare con il gomito una forte pressione per poter effettuare un'azione meccanica decontratturante e lavorare sul gluteo per arrivare al muscolo piriforme, che si trova in profondità. In alcuni casi possono essere usate anche infiltrazioni locali nel gluteo o miorilassanti associati a cortisonici.

Un trattamento efficace comprende lo stretching e il rafforzamento dei gruppi muscolari interessati. Anche gli esercizi che prevedono movimenti per allungare il muscolo piriforme e diminuire lo spasmo possono alleviare i sintomi e aiutare nella riabilitazione.

Anche la massoterapia può accelerare la guarigione aumentando il flusso di sangue alla zone a riducendo così lo spasmo muscolare, così come impacchi freddi sulla zona interessata per circa 15 minuti più volte al giorno. Questo permette di attenuare l’infiammazione e la tensione muscolare. Una volta alleviato il dolore più acuto, si dovrebbe procedere a impacchi caldi.

Un'altra terapia utile è quella degli ultrasuoni, i massaggi trasversali profondi e la tecarterapia.

Esercizi

Chi fa una vita prettamente sedentaria, dovrebbe attuare piccoli accorgimenti per prevenire questa infiammazione. Bastano tre piccoli esercizi che si possono facilmente fare anche a casa, ma che possono garantire l’elasticità necessaria per mantenere funzionale l’articolazione dell’anca.

Nel primo esercizio ci si deve sdraiare supine, con le gambe tese. Si flette quindi la gamba destra verso di sé, piegando il ginocchio. Si afferra il ginocchio tirandolo verso il petto. Appoggiare quindi il piede sinistro sul ginocchio della gamba destra. Restare in questa posizione per qualche secondo e ripetere lo stesso esercizio invertendo le gambe.

Nel secondo esercizio ci si deve sedere a terra, piegando la gamba destra davanti a sé e allungando la sinistra. Dopo qualche secondo cambiare gamba. Non si deve forzare troppo l’apertura delle gambe.

Ci si deve sedere quindi su una sedia mettendo la gamba destra sulla sinistra, appoggiando semplicemente il piede sulla coscia. Si passa quindi a esercitare una pressione con le mani sul ginocchio destro verso il basso. Tenere la posizione per qualche secondo e poi ripetere con l’altra gamba.

Diagnosi

Per capire se si tratta di nervo sciatico o muscolo piriforme, oltre ai test classici, ci si può stendere a pancia sotto, tenendo flesse a novanta gradi le ginocchia e portando i piedi verso l’interno fino a che i piedi non siano vicini uno all’altro. Se si sente dolore al gluteo allora si tratta sicuramente del piriforme.

Riproduzione riservata