Glam, eccentrica, hi tech. Ecco la nuova Madrid

Credits: Corbis

Madrid non si ferma mai. Anche quando si è convinti di conoscerla, la si scopre diversa. Perché è una città in continua mutazione, sempre pronta a sorprendere con nuovi edifici, locali e negozi. Una capitale creativa e low cost con tanti nuovi indirizzi da conoscere.

L'arte di sorprendere
Il fermento della città si intuisce già quando si atterra nel nuovo terminal dell'aeroporto Barajas, disegnato dall'architetto Richard Rogers. Una struttura "techno-chic" che all'interno delle sue linee avveniristiche ha pensato anche a creare dei saloni spa, l'Elysium Travel & Beauty Spa, con massaggi espressi da 25 minuti, saune e l'oxygen bar. Rigenerati da tante coccole si è pronti per un tuffo in città. Si parte dalla Madrid classica, quella che, per chi non la conosce, traccia l'itinerario tra plaza Mayor, il palazzo Reale e plaza de España. Camminando per il Paseo de l'Arte, la passeggiata su cui si affacciano tre dei principali musei cittadini, si notano le prime differenze. In un paio di anni sono stati ampliati sia il Museo Thyssen-Bornemisza che il Centro de Arte Reina Sofia, a cui l'architetto Jean Nouvel ha regalato grandi zone luminose con librerie, negozi e il modaiolo bar-ristorante gestito dal popolare chef Sergi Arola. Il 30 ottobre, poi, è stato aperto anche il Nuovo Prado che inaugura gli ampi spazi con una mostra dedicata a Velázquez.

Credits: Corbis

La voglia di shopping
La creatività madrilena si rispecchia anche nelle vetrine delle tante boutique di  moda e di design. A cominciare dal negozio di Agatha Ruiz de la Prada (Serrano 27), che firma abiti e accessori coloratissimi. Gli stilisti emergenti del momento sono David Delfín (Jorge Juan 31), che propone una moda avant-garde, Sybilla (Jorge Juan 14/ bis), le cui creazioni oniriche sono le preferite di molte attrici spagnole e, di fianco, Pedro García (Jorge Juan 14), con le sue scarpe gioiello che fanno impazzire le signorine glam. In questa zona, dove i palazzi sembrano più parigini che spagnoli, Madrid ha l'aspetto elegante della signora sofisticata e internazionale. Percorrendo calle Gran Via, invece, si incrocia calle de Fuencarral dove si concentrano i negozi alternativi, con le proposte giovani. C'è il Mercado de Fuencarral (calle de Feuncarral 45) con 50 negozi dove si trova di tutto, dai bijoux alle scarpe, ai coiffeur. E a pochi passi il Lateral, localino alla moda perfetto per la pausa durante lo shopping. Che, come dicono qui, va gustato al pari del cibo: senza fretta. Per capi vintage e accessori neo-hippy l'appuntamento, ogni domenica mattina, è al mercatino delle pulci del Rastro (plaza del Cascorro).

Il ritmo della notte
Il cuore notturno della città batte forte nel barrio di Chueca che, da quartiere malfamato, si è trasformato nella zona più eccentrica, trasgressiva e multiculturale. Alla fermata della metropolitana si viene accolti da un'installazione rossa con un verso della Divina Commedia di Dante, creata da Teresa Sapey, l'architetto italiano che ha conquistato Madrid. Salendo in superficie, stradine e piazzette sono fitte di locali curiosi, negozi dalla personalità insolita e ristoranti rétro. Gli indirizzi da segnarsi in agenda (anche se è impossibile non trovarli, basta seguire la movida) sono la Taverna Angel Sierra (calle Gravina 11) e La Vaquita (calle Barbieri 24), dove ci si incontra per l'immancabile giro di tapas. E non è che l'inizio, perché "madrugar" (ossia tirare l'alba) è uno degli sport preferiti dai madrileni, che passano di locale in locale fino al sorgere del sole. Quando la città accoglie il nuovo giorno con il profumo dei churros e della cioccolata. I più buoni sono quelli della pasticceria San Ginés (Pasadizo San Ginés 5).

Credits: Sime

I voli e il viaggio
Raggiungere Madrid dall'Italia è veloce ed economico grazie alle molte compagnie low cost che partono un po' da  ovunque: come Easyjet (www.easyjet.com), da 18,99 euro a tratta (tasse incluse), Myair (www.myair.com), da 50 euro. E Vueling (www.vueling.com), da 10 euro. Per dormire si va in un uno degli hotel del gruppo Room Mate Hotels (www.room-matehotels.com): i quattro nuovi alberghi, battezzati con nomi di persona (Laura, Mario, Alicia e Oscar), sono arredati con coloratissimi pezzi di design. Il costo per la doppia parte da 97 euro. A chi ama il tutto organizzato, invece, Squirrel (www.squirrelviaggi.it) propone pacchetti da 2 giorni/3 notti, con volo e hotel, da 191 euro. Per essere informati in tempo reale su tutto quello che accade in città basta visitare il portale: www.esmadrid.com.

Per informazioni su Madrid si può contattare il Turismo spagnolo (tel. 02 72004617, www.turismospagnolo.it).

Foto

Altro che Londra e Parigi! La città che adesso fa tendenza è la capitale spagnola. Sempre pronta a reinventarsi e a stupire anche chi crede di conoscerla bene. Con i suoi negozi, locali e quartieri alla moda

 

Riproduzione riservata