Book Therapy: ecco perchè leggere un libro migliora la vita

Benefici della lettura Credits: Corbis
01/05
Foto

Leggere per pensare, vivere meglio, imparare a sognare: i benefici della book terapy sono tanti. Ecco perchè dovremmo imparare ad amare la lettura e leggere ogni giorno

Book terapy: i benefici della lettura

Secondo le stime di un'indagine effettuata dall’editore indipendente Jenkins Group oltre il 30% dei diplomati, una volta terminati gli studi  superiori, non legge più. Dopo l'Università i libri spariscono anche dalle scrivanie dei laureati.

In Italia un recente studio ha indicato che il 9,8% delle famiglie, ovvero una su dieci, in casa non ha nemmeno un libro. Associamo i libri alla scuola e al senso del dovere sviluppato nei lunghi anni sui banchi, tuttavia per imparare ad amare questa attività è necessario ritrovare il piacere autentico di farlo.

Perchè leggere fa bene

La prima regola? Scegli libri capaci di stimolare la tua curiosità, di qualsiasi tipo essi siano. Perché leggere accende l'entusiasmo e stimola la fantasia: una chiave magica per entrare in un territorio ignoto. Leggere aiuta a stare bene.

Secondo un recente studio leggere libri:

  • aumenta l'empatia.  Questa abilità, che si attiva quando entriamo in connessione con gli  altri, può essere sviluppata: i libri aiutano a essere più percettivi nei confronti degli altri, perché quando ci immergiamo nelle avventure  di un personaggio, ripercorriamo gioie e dolori della nostra vita e  dell'esistenza di ogni essere umano.
  • equivale a fuggire in un altro mondo, conoscere luoghi lontani, sfiorare l'anima di qualcuno  che è stato, da qualche parte nell'universo e nella storia... o forse  solo nella fantasia.

È possibile imparare ad amare la lettura? Accade quando iniziamo a lasciarci coinvolgere: entra in una libreria, passeggia fra i volumi e lasciati chiamare dall'istinto.

E se vuoi cominciare a leggere di più, ricordati sempre queste cose:

Leggere è una ginnastica per la mente

Leggere mantiene giovane il cervello. Secondo il National Endowement for the Arts chi legge mostra di essere maggiormente rispettoso dell'educazione civica e coinvolto a livello sociale: sì, perché la lettura combatte lo stress, aiuta a comprendere meglio il mondo intorno a noi, ha effetti positivi sull'ansia e migliora la concentrazione.

Questa attività stimola diverse aree celebrali per lavorare insieme nella decodifica delle informazioni, ecco perché un libro mette in moto un fitness in grado di coinvolgere memoria, fantasia, creatività.

Riduce lo stress

Leggere aumenta la concentrazione e migliora l'ascolto di noi stessi. Soprattutto per chi non è abituato all'inizio può essere difficile.

Conduciamo una vita frenetica: sono tantissime le persone che oggi usano ogni attimo libero per controllare affannosamente lo smartphone e siamo spesso inclini a trovare tempo più per gli altri che per i nostri pensieri. È necessario uno sforzo iniziale. Scegli un libro che ti ispira davvero e punta la sveglia! Per qualcuno 15 minuti sembreranno un'eternità.

Tuttavia, lentamente, con il passare dei giorni, ti renderai conto che il libro diventa un appuntamento quotidiano con te stesso, con un universo parallelo che ti permette di dimenticare, per un attimo, le preoccupazioni della giornata.

Secondo un team di ricerca della Ohio State University leggere le avventure di qualcuno che ha superato gli ostacoli costituisce una motivazione per se stessi e potenzia l'autostima, aiutando a raggiungere i propri obiettivi.

Stimola la fantasia

«Chi accumula libri accumula desideri; e chi ha molti desideri è molto giovane, anche a ottant’anni» scriveva Ugo Ojetti, critico d'arte e giornalista. Quando leggi niente è impossibile. Viaggi nel passato e nel futuro, scopri altri mondi, sfiori i pensieri più segreti di altri esseri, reali o immaginari, ma altrettanto autentici e vivi, proprio come te.

Da recenti indagini scientifiche è emerso che un'esperienza sperimentata attraverso la lettura di un romanzo sul cervello ha gli stessi effetti che un'azione nella vita reale. Oggi viviamo con difficoltà il silenzio, perché la nostra mente è abituata a correre: inizia a ritagliare ogni giorno un po' di tempo per te.

Basta un quarto d'ora. L'immaginazione riesce a cambiare la vita e se durante l'infanzia nessuno ti ha spiegato come usarla, ora è tempo di recuperare il tuo diritto a sognare e cominciare a regalarti la fantasia e il tempo che ti meriti.

Riproduzione riservata