Digiuno sì, ma solo ogni tanto

Digiuno sì, ma solo ogni tanto Credits: Photoshot
02/07
Foto

Talvolta esageriamo a tavola o non sappiamo resistere alla tentazione e - tra pranzi della domenica e aperitivi - assaggiamo, sgranocchiamo, mandiamo giù cibo in continuazione. Così, ci ritroviamo all’ora di cena senza più voglia di metterci a tavola: “Stasera non mangio”.

È capitato a tutti di prendere una decisione così. E non una volta sola. Ma sarà una scelta davvero salutare? O forse sarebbe meglio mettere ugualmente qualcosa sotto i denti, visto che noi di Wellness vi diciamo sempre di non saltare i pasti?

«In generale, se ci si nutre in modo corretto ed equilibrato, fra colazione, pranzo, cena e spuntini bisognerebbe mangiare cinque volte al giorno. Altrimenti si rischia di non fornire al corpo quello di cui ha bisogno per svolgere correttamente le sue funzioni metaboliche» dice Luca Speciani, medico e alimentarista. «Però, se abbiamo fatto dei pasti molto ricchi durante la giornata, non ha senso sforzarsi di cenare ed è giusto fare riposare l’organismo. L’importante è che saltare la cena non diventi un’abitudine, da mettere in atto per compensare degli stravizi» sottolinea l’esperto. Digiuno sì, dunque, ma solo ogni tanto.

Come la mettiamo, allora, con gli esperti di nutrizione che consigliano di saltare la cena anche due volte alla settimana?

Riproduzione riservata