Romantiche, iconiche, grintose e versatili. Le borse “da cartolina” di YNOT? conquistano l’autunno inverno 2019-2020

Il mondo del balletto, gli skyline più suggestivi del mondo e lo stile metropolitano. Ci sono tutte le sfaccettature della femminilità nella nuova collezione autunnale di borse e accessori YNOT?. Pronte a sognare?

Noi tutte lo sappiamo molto bene. Una borsetta non è mai solo “una borsetta”. A tracolla, a mano o in spalla, la nostra fedele compagna è molto più di un utile accessorio e, attraverso colori, materiali, e modello, dice sempre qualcosa di noi.

Sarà per questo che di fronte alle collezioni di YNOT? ognuna di noi riesce a riconoscere se stessa e la sua innata voglia di libertà. Libertà di fantasticare, di sognare e di sperimentare accostamenti audaci e nuovi. Un intreccio di stili e una versatilità di look così accattivante, che anche nella nuova collezione autunno inverno 2019 riesce a lasciarci a bocca aperta e a farci pensare “ma sì, perché no?” (YNOT?).

Gli stili e i temi dell’autunno inverno 2019-2020 di YNOT?

Romantico, urban, street, sporty, elegante: per ogni outfit c’è sempre una borsa YNOT? capace di esprimere la propria personalità con disinvoltura e carattere.

A conquistarci anche in questo autunno saranno le pittoresche fantasie da cartolina delle iconiche linee Yes Bag e Instant, che immortalano scorci delle più belle città del mondo, con le loro inconfondibili e fiabesche tinte “acquerellate”.

E mentre la grazia della femminilità esploderà sui modelli della linea Ballet, dove leggiadre ballerine danzano in punta di piedi, l’animo più grunge troverà espressione nelle borse e negli accessori della linea Underground, caratterizzata da maxi lettering e griffe urlate. Ma nella grande varietà delle proposte YNOT? c’è spazio anche per lo stile liberty e retrò dei modelli Material City.

Un tripudio di creatività che trasforma il mondo YNOT? in un paese delle meraviglie in cui nulla è scontato e che, anno dopo anno, riesce sempre a fare breccia, raccontando le mille sfaccettature della femminilità.


Ufficio stampa YNOT?
Beauty, linea Ballet, YNOT? AI 2019-2020
Ufficio stampa YNOT?
Hobo Bag rosa linea Ballet, YNOT? AI 2019-2020
Ufficio stampa YNOT?
Zainetto, linea Ballet, YNOT? AI 2019-2020
Ufficio stampa YNOT?
Modello Boston con 2 zip Morning in Rome linea Instant, YNOT? AI 2019-2020
Ufficio stampa YNOT?
Tote Midnight in Paris, linea Yes Bag, YNOT? AI 2019-2020
Ufficio stampa YNOT?
Pocket Bag Tower Bridge, linea Instant, YNOT? AI 2019-2020
Ufficio stampa YNOT?
Tracollina Street Style New York, linea Instant , YNOT? AI 2019-2020
Ufficio stampa YNOT?
Zainetto Happy Hour, linea Yes Bag, YNOT? AI 2019-2020
Ufficio stampa YNOT?
Baguette Yellow Trench, linea Yes Bag, YNOT? AI 2019-2020
Ufficio stampa YNOT?
Shopping Bag Central Park, linea Yes Bag , YNOT? AI 2019-2020
Ufficio stampa YNOT?
Boston Bag Roma, linea Material City, YNOT? AI 2019-2020
Ufficio stampa YNOT?
Shoulder Bag New York, linea Material City, YNOT? AI 2019-2020
Ufficio stampa YNOT?
Bucket Bag dedicata a New York , linea Material City, YNOT? AI 2019-2020
Ufficio stampa YNOT?
Modello Reporter, linea Underground YNOT? AI 2019-2020
Ufficio stampa YNOT?
Zainetto, linea Underground, YNOT? AI 2019-2020

Tutti i modelli e i temi della collezione

Tracolline e baguette, shopping bag e tote, zainetti e hobo, ma anche valigie, beauty e portafogli: i modelli della collezione autunno inverno 2019 di YNOT? non dimenticano nulla. Che si vada al lavoro o a cena fuori si avrà solo l’imbarazzo della scelta. Con un denominatore comune: la cura per la qualità e un mix di materiali tradizionali, come la pelle, e moderni, come quelli stampati.

Deciso il modello, dovremo solo farci ispirare dai temi e dalle suggestioni della collezione.

Quella romantica e femminile della linea Ballet, con i suoi toni delicati e i pattern raffinati, ritrae aggraziate ballerine attraverso bozzetti stilizzati e sullo sfondo di pentagrammi e note musicali. Un’idea regalo perfetta per quell’amica che sulle punte ha trascorso tutta la sua infanzia o che ancora oggi non perde una lezione della sua danza preferita.

Per tutte le sognatrici, le iconiche Yes Bag sono sempre una buona idea. Su borsette, zaini e pochette, le stampe, come cartoline senza tempo, ci proiettano nei luoghi simbolo delle più belle capitali della cultura e della moda, per farci viaggiare con la fantasia. Da Parigi, dove due amiche siedono vicine, sullo scorcio della Tour Eiffel, a Londra, dove una ragazza con un trench giallo attraversa una strada di fronte a un caratteristico bus rosso a due piani. La Milano da bere è celebrata con il modello Happy Hour, che omaggia l’Arco della Pace, attraverso cui scorgiamo il Castello Sforzesco, mentre i colori dell’autunno esplodono tra gli alberi di Central Park, che abbracciano un’iconica pista di pattinaggio.

Sentirsi protagoniste è facile sulle borse della linea Instant Bag, dove ognuna può riconoscersi nelle donne ritratte  (rigorosamente di spalle) in pose che ricordano un po’ le figure femminili dell’arte impressionista. Dalla ragazza in abito giallo, che attraversa Piazza Navona nel modello Morning in Rome, a quella che si dirige frettolosa verso una Tour Eiffel illuminata in Midnight in Paris. Dalla giovane con cappello e abito blu, che contempla la bellezza di San Pietroburgo, a quella che a passo svelto cammina lungo il Tower Bridge. Non mancano anche le città di respiro più internazionale e mondano, con la celebrazione dello street style di New York, con i suoi taxi e le sue grandi avenue, e di Milano, dove il Duomo si specchia su una piazza bagnata dalla pioggia.

Ma c’è spazio anche per il carattere urban e metropolitano del brand milanese, che prende forma nella linea Underground. Qui le borse sono “muri” da riempire di lettere e colori. Il YNOT? style qui diventa il claim da “urlare” a caratteri cubitali, per esprimere senza timore tutta la propria grinta e il desiderio di anticonformismo.

Ancora una volta, borse che non sono solo borse, ma mezzi per esprimere la propria personalità e raccontare al mondo le proprie emozioni.

Senza paura e in completa libertà.

Riproduzione riservata