Come combattere la cellulite a tavola: i cibi consigliati e gli alimenti da evitare

La lotta contro la buccia d’arancia inizia dall’alimentazione. Per combattere la cellulite occorre prima di tutto puntare sulla qualità di ciò che mettiamo ogni giorno nel piatto. Ecco le strategie quotidiane da adottare

Un ruolo importante nel prevenire e nel contrastare il problema della cellulite lo gioca l’alimentazione: una dieta troppo ricca di grassi e sale porta inevitabilmente all’accumulo di adipe localizzata che comprime i vasi sanguigni e linfatici e genera un’infiammazione proprio in quei punti in cui non vorremmo mai, e cioè cosce e glutei, determinando una forte ritenzione idrica.
Per ottenere la massima efficacia anticellulite e ottenere risultati visibili inserisci la sana alimentazione all’interno di una routine composta anche da attività fisica e dall’utilizzo quotidiano di una specialità medicinale in crema Anticellulite.
Iniziamo a mettere in tavola i cibi giusti per dare il via alla nostra lotta alla buccia d'arancia.

Obiettivo sgonfiare e drenare
Un'alimentazione equilibrata è senza dubbio il primo passo da attuare per trattare qualsiasi forma di cellulite. Una dieta bilanciata ed equilibrata consente di drenare e sgonfiare il corpo, al contrario, un'alimentazione sbagliata, troppo piena di calorie e di cibi ricchi di grassi e di sale, causa un accumulo di adipe localizzato e la ritenzione dei liquidi. Anche quando pensiamo di mangiare in modo sano, non è detto che lo facciamo davvero: capita di incappare in errori alimentari che, se perpetrati nel tempo, non fanno altro che aggravare il problema. Iniziamo subito col mettere in chiaro un concetto: la dieta anticellulite non va assolutamente confusa con un regime alimentare dimagrante perché la Cellulite e il grasso sono due condizioni ben distinte che non bisogna confondere.

La dieta anticellulite
Sfatiamo un mito: perché una dieta possa definirsi disintossicante (e quindi anche anticellulite) deve rispondere a tutti questi requisiti. Nessuno escluso.
- Nessuna sostanza nociva per il fegato: vietate fritture, grassi animali, additivi, bevande alcoliche, zuccheri e caffeina.
- Niente (o pochissimo) sale: il sodio trattiene l'acqua, favorendo la stasi idrica e linfatica e quindi la cellulite. Se proprio lo devi usare, meglio quello integrale marino o quello rosa himalayano.
- Acqua, acqua e ancora acqua: otto bicchieri di acqua al giorno, meglio se lontano dai pasti e naturale, aiutano a eliminare il ristagno idrico del tessuto connettivo attraverso i reni, la pelle e le feci.
- Verdura verde: apporta vitamine, sali minerali, acqua e fibre utili all'intestino.
- Frutta: nella dieta anticellulite non può mancare la frutta per la sua azione disintossicante e l'apporto elevato di vitamine drenanti.
- Fibre: favoriscono la motilità intestinale e l'evacuazione e se l'intestino lavora meglio, il fisico trattiene meno liquidi e meno grassi.

I cibi giusti per prevenire la cellulite
Come già detto, combattere la cellulite a tavola non vuole necessariamente dire seguire un regime ipocalorico e restrittivo: anche le persone magre e in forma soffrono di quei fastidiosi avvallamenti sulla pelle di glutei e cosce. Almeno in questo la cellulite è uno dei problemi più democratici di tutti!
Ci sono alcuni cibi in grado di combattere la cellulite e se, non di prevenirne la formazione, almeno di rallentarne la comparsa. Stabilito che la causa della cellulite è l'infiammazione dei tessuti sottocutanei, innescati dalle cellule adipose, la soluzione è portare in tavola i cibi che riducono lo stato infiammatorio dei tessuti e ridurre quelli che la favoriscono.
Ecco perché il trio vincente della lotta alimentare contro la cellulite si compone di cibi antinfiammatori, cibi a basso indice glicemico e cibi che favoriscono le diuresi.

Cosa mettere nel carrello della spesa
Hai mai pensato di portare in tavola i germogli? Si tratta di alimenti che favoriscono naturalmente il drenaggio dei liquidi in eccesso e si possono aggiungere in quasi tutti i piatti: prova i germogli di finocchio, dalle spiccate proprietà diuretiche, o quelli di porro, che hanno una forte azione drenante, oppure quelli di cavolo rosso, con la grande capacità di bruciare le scorie.
Un'altra verdura che non puoi farti mancare se vuoi combattere la buccia d'arancia sono gli asparagi: composti dal 90% di acqua, hanno un basso indice glicemico e poche calorie (24 Kcal per ogni 100 grammi). Come quasi tutta la verdura di colore verde, aiutano i tessuti dell'organismo a liberarsi dell'acqua in eccesso agendo come "diuretico naturale".
Anche la frutta è indicata contro la cellulite: punta su ananas, uva e papaya, le tre grandi alleate della nostra pelle.
Infine non dimenticarti di mettere nel carrello della spesa anche le proteine: recenti studi di nutrizione hanno dimostrato che le carni bianche (pollo, tacchino, coniglio e maiale), bilanciano i livelli di insulina nel sangue, scongiurando così gli attacchi di fame verso i tutti i cibi nocivi per la tua cellulite.
E poi naturalmente c'è il pesce con i suoi Omega 3 (fai il pieno di salmone, tonno, sgombro, sardine, acciughe, trota, pesce spada, sogliola e merluzzo).

Gli alimenti da evitare (o almeno limitare)
E ora veniamo a tutti gli alimenti che dovrebbero essere banditi da ogni dieta anticellulite che si rispetti. Ad esempio quelli ad alto contenuto di grassi (soprattutto saturi) di origine animale come gli insaccati e gli affettati, il lardo, lo strutto, il burro e i formaggi stagionati: il loro contenuto calorico favorisce l’accumulo di adipe e il grande quantitativo di sale non aiuta di certo a combattere la ritenzione idrica.
Anche i grassi vegetali idrogenati come la margarina e gli alimenti che li contengono come crackers, biscotti, taralli o grissini sono da limitare se vuoi attenuare la buccia d'arancia: lascia perdere i cibi confezionati ricchi di conservanti e coloranti che aumentano le scorie di cui poi il nostro corpo si deve liberare.
Un altro ingrediente nemico della tua cellulite è lo zucchero bianco perché viene rapidamente convertito in grasso ma impiega moltissimi sali minerali e vitamine preziose per essere metabolizzato.
Ora hai tutti gli elementi per 'costruire' la dieta anticellulite che meglio si adatta a te: cosa aspetti a iniziare a combatterla?
Per ottenere la massima efficacia anticellulite e ottenere risultati visibili inserisci la sana alimentazione all’interno di una routine composta anche da attività fisica e dall’utilizzo quotidiano di una crema specifica Anticellulite.


I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Somatoline.
© Riproduzione riservata.