Sponsorizzato da

È estate: frutta e verdura tornano protagonisti! Ecco i consigli per mangiarle in sicurezza

4/5

È tornata la bella stagione e le temperature più elevate fanno sì che il nostro corpo necessiti di maggiore idratazione ed energia. Frutta e verdura, che soprattutto in questo periodo sono particolarmente golosi, sono ricche di acqua e nutrienti che aiutano a reidratare il nostro fisico e ad attenuare il senso di stanchezza.

Non dimentichiamo, poi, che il caldo porta a consumare quasi esclusivamente pietanze e cibi freschi, che non richiedano cottura: un forno acceso in estate potrebbe diventare veramente insopportabile!

Via libera, quindi, a insalate e macedonie multicolore. Un esempio di menu estivo, vitaminico ed energizzante? Colazione con frutta fresca e yogurt, spuntino con un buon frullato, pranzo con insalata e cereali integrali, merenda con sorbetto o spiedini di frutta, cena con proteine e verdure crude in pinzimonio.

Il contenuto di vitamine, minerali ed antiossidanti dei vegetali di stagione favorisce, dunque, il benessere dell’organismo di grandi e piccini, aiutando a prevenire diversi tipi di disturbi. Ancora meglio se frutta e verdura sono fresche e non trattate chimicamente. Anche per questi motivi, cresce continuamente il numero di coloro che scelgono di creare un piccolo orto in giardino o, addirittura, sul terrazzo.


I vantaggi di un’alimentazione verde

Mangiare frutta e verdura crude è importante in quanto in cottura la maggior parte dei vegetali perde vitamine e minerali indispensabili. Un esempio su tutti: la vitamina C. Quest’ultima è una vitamina termolabile, cioè tende a diminuire progressivamente e a “morire” con il calore.

Inoltre, i nutrizionisti consigliano di mangiare frutta e verdura con la buccia se possibile. La buccia è infatti ricchissima di nutrienti e, soprattutto, fibre, il cui corretto apporto può aiutare il transito intestinale.

Per non rinunciare a tutti questi benefici, è sufficiente consumare la frutta o la verdura preferite in sicurezza. E, per farlo, bastano davvero pochi e semplici gesti quotidiani.


Sai che l’acqua può non bastare?

I batteri sono microroganismi presenti ovunque: nella terra, nell’acqua, sul nostro corpo, sui nostri vestiti…

Non sempre però batterio significa malattia, alcuni microroganismi addirittura aiutano a combattere l’insorgere di infezioni e affezioni virali. Ma se il sistema immunitario non è sufficientemente maturo oppure è indebolito, i batteri possono costituire un problema. Per esempio, pensiamo ai neonati o agli anziani. Oppure, alle donne in stato di gravidanza.

Prima di mangiarle, frutta e verdura vanno lavate alla perfezione. A maggior ragione, se si consumano crude e con la buccia. I batteri infatti si trovano molto bene sulla superficie degli alimenti, dove possono prosperare e riprodursi alla velocità della luce. Può aumentare, così, rapidamente la carica batterica presente nell’alimento. È per questo che l’acqua può non bastare. Si consiglia quindi di disinfettare perfettamente i vegetali prima di consumarli crudi. E questo discorso vale anche per le insalate già pronte in busta, persino per i prodotti crudi che riportano la dicitura “lavato e pronto per il consumo”.


Cosa usare per disinfettare bene frutta e verdura?

Come abbiamo accennato, l’acqua elimina solo parzialmente batteri, funghi e virus presenti sulla superficie di frutta e verdura. Per la salute e il benessere di tutta la famiglia, si consiglia di ricorrere all’uso di prodotti specifici per la disinfezione di frutta e verdura.

Ed è altrettanto importante che si tratti di prodotti sicuri e anche comodi da utilizzare. La praticità, infatti, si rivela essenziale nella scelta del prodotto di disinfezione.


Come fare

Le soluzioni specifiche per la disinfezione di frutta e verdura riportano istruzioni ben precise, da seguire alla lettera. La prima cosa da sapere è che il prodotto disinfettante non si utilizza puro ma è necessario diluirlo in acqua.

Una volta ottenuta la soluzione diluita, vi si immergono frutta e verdura e si lascia agire 15 minuti (tempo standard). L’ultimo step, infine, prevede un abbondante risciacquo degli alimenti con acqua corrente prima del consumo.

I nutrizionisti concordano, e la gola esulta: mangiare frutta e verdura di stagione è indispensabile per stare bene e reidratarsi, soprattutto quando inizia l’estate. Farlo in sicurezza, eliminando microrganismi potenzialmente dannosi, è semplicissimo e rapido. Un facile gesto per la salute e il benessere di tutta la famiglia.

Stampa