Latte di mandorla: perché sceglierlo e tutti i benefici

Tutte le proprietà di una bevanda vegetale deliziosa e sana

È importante premettere che il latte di mandorla è chiamato latte per convenzione ma in realtà si tratta di una bevanda vegetale. Tra le differenti tipologie di bevande vegetali, però, il latte di mandorla è forse quello che più si avvicina per aspetto al latte vero e proprio.

Come nasce

Il latte di mandorla si ottiene, appunto, dalle mandorle: queste vengono tritate, messe in infusione in acqua fredda e poi spremute. Da qui, il latte. In commercio esistono diverse tipologie di latte di mandorla, alcune anche senza aggiunta di zucchero.

Senza lattosio e gluten free

Trattandosi di bevanda vegetale, questo latte è totalmente privo di lattosio. Il lattosio è uno zucchero che costituisce il 5% circa del latte vaccino: chi è intollerante al lattosio, dunque, deve evitare il latte di origine animale (a meno che non sia delattosato) e puntare sulle bevande vegetali come, per esempio, il latte di mandorla.

Molte proteine ma poco colesterolo

Il latte di mandorla è molto ricco di proteine. Questa caratteristica lo rende perfetto anche per coloro che seguono una dieta vegana e che hanno, dunque, eliminato le proteine animali dalla loro alimentazione.

In 100 ml di latte di mandorla, troviamo 0,65 grammi di proteine vegetali (dal punto di vista nutrizionale: 74% di grassi buoni, 13% di carboidrati e 14% di proteine).

Le proteine nel latte di mandorla sono presenti in quantità discreta ma il colesterolo, al contrario, è davvero basso. Parliamo del cosiddetto colesterolo cattivo (LDL) ovvero di quei grassi che rappresentano un elemento predisponente per un aumento del rischio cardiovascolare.

Il latte di mandorla, anzi, è adatto all’alimentazione di chi soffre di ipercolesterolemia poiché aumenta i livelli di colesterolo buono, diminuendo al contempo quello cattivo.

Il merito va alle mandorle, ricchissime di acidi grassi essenziali (Omega 6). Questa bevanda è infatti fonte di preziosi acidi grassi insaturi quali l’acido oleico e l’acido linoleico: gli acidi grassi insaturi innalzano i livelli di colesterolo buono (HDL) riducendo anche le infiammazioni.

Ricco di vitamine e minerali

Il latte di mandorla è una bevanda vegetale ricchissima di importanti vitamine e minerali. Questa caratteristica lo rende un integratore naturale utile nei momenti di spossatezza, per esempio quando iniziano i primi caldi. A questo proposito, il latte di mandorla è anche una bevanda davvero dissetante.

Per quanto riguarda il contenuto di vitamine, in questo latte troviamo un’elevata concentrazione di vitamina A e di vitamina D. Se consideriamo che si tratta di una bevanda vegetale e che di vitamina D la popolazione occidentale è sempre più carente, questa caratteristica si rivela davvero preziosa.

Il latte di mandorla è un rimineralizzante naturale, ricco di potassio, magnesio, calcio, ferro e zinco. Questi minerali lo rendono perfetto anche per chi soffre di carenze di potassio e magnesio dovute ad alcune particolari circostanze: per esempio, il potassio perso con il sudore oppure la carenza di magnesio tipica della fase premestruale.

Molto digeribile

Proprio per l’assenza di lattosio, il latte di mandorla è un alimento altamente digeribile. Adatto, dunque, non solo a chi è intollerante al lattosio ma anche a chiunque desideri consumare una bevanda nutriente ma leggera. Soprattutto nei periodi più caldi dell’anno.

Il latte di mandorla è una bevanda vegetale eccezionale, quindi, anche per i bambini. Dalla prima colazione alla merenda. 

Gelato al latte di mandorla: davvero per tutti

Il gelato è uno dei quei cibi considerati proibiti da chi è intollerante al lattosio e da evitare per chi soffre di ipercolesterolemia o, più in generale, è attento alla linea.

Grazie all’impiego di bevande vegetali come il latte di mandorla, però, è oggi possibile gustare un ottimo gelato completamente privo di lattosio.

Il latte di mandorla è la materia prima ideale per preparare un gelato che sia cremoso e dolce come quello classico, seguendo sempre ricette che si rifanno alla tradizione italiana del gelato. Insomma, un gelato senza latte che però sa di gelato! Come quello della nuova linea Amando Sammontana,  100% vegetale, senza latte e senza glutine, a base di latte di mandorla: un ingrediente naturale, goloso, digeribile e capace di esaltare la consistenza cremosa del gelato e il gusto naturale di tutti gli altri ingredienti.

Coppe, coni e anche biscotti: chi è intollerante al lattosio può godersi finalmente la freschezza confortante di un buonissimo gelato, adatto anche a celiaci o intolleranti al glutine, grazie alle cialde dei coni e ai biscotti gluten free.

Un piacere sano e goloso, in ogni momento della giornata!

I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Sammontana.
© Riproduzione riservata.