L’odontoiatria 4.0 è massima precisione

Tempi rapidi e zero fastidi. Perche’ accontentarsi dei vecchi sistemi?

Un bel sorriso è uno dei punti irrinunciabili non solo per il fascino personale, ma anche per una presenza adeguata in società e nel mondo del lavoro. In caso di necessità siamo giustamente disposti a sottoporci a ripetute (e a volte fastidiose) sedute. Per fortuna la tecnologia ha apportato grandi miglioramenti anche in questo campo, almeno per le strutture che praticano odontoiatria 4.0 come le cliniche IMI-EDN.

Grazie alla digitalizzazione infatti è ora possibile creare copie virtuali dell’anatomia orale sulle quali verranno realizzati i manufatti protesici tramite processi di progettazione digitale, smaterializzando una o più procedure del lavoro fisico che in origine era realizzato da laboratori odontotecnici esterni agli studi dentistici.


La scansione 3D della bocca permette di evitare i fastidi dell’impronta e rende praticamente istantanea la creazione della protesi, al punto che, per i casi più semplici, la produzione può avvenire nelle 24 ore. Nonostante la riduzione dei tempi di lavorazione, si innalza in parallelo la qualità, perché le macchine che realizzano il manufatto (macchine CAD CAM e stampanti 3D) sono dotate di una precisione che scende al di sotto dei 10 micron.

Grazie all’attività di ricerca interna, le cliniche IMI-EDN sono dotate di tutte queste tecnologie e di medici dentisti formati ad hoc da un’Academy specifica. Il margine per l’errore umano è ridotto al minimo, la qualità della vita e della soluzione sono, al contrario, innalzate al massimo. Un privilegio a portata di mano in tutta Italia, presso le cliniche IMI-EDN. Informati prima di mettere mano al tuo sorriso.




I testi e le immagini sono conformi alle prescrizioni della legge 248/2006 di conversione del Decreto Bersani - Tutte le direzioni sanitarie su www.excellencedentalnetwork.com

I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da EDN.
© Riproduzione riservata.