In collaborazione con Reebok

Muoversi in totale libertà

Innovazione, tecnologia e comfort: con PureMove Bra Reebok cambia le regole dei reggiseni da sport


Fare sport è una delle attività più gratificanti che si possano affrontare. Al netto della fatica con la quale misurarsi, non fa che apportare benefici. Migliora l’umore, la salute, la linea; stimola i riflessi e aiuta a pensare meglio, con più efficacia e creatività. E ci fa divertire. Quasi sempre.

Uno dei motivi che ci fanno dire quel “quasi” può risiedere nel fare sport con l’abbigliamento inadeguato. Un paio di scarpe sbagliate, una maglietta che permette la corretta traspirazione, un pantaloncino che non calzi nel modo giusto: tutto questo può tradursi in un fastidioso ostacolo a una seduta sportiva fatta non come si deve, della quale resta solo la fatica.

L’abbigliamento sportivo adeguato - “tecnico”, come suol dirsi - non è dunque un vezzo ma un elemento imprescindibile per trarre beneficio dall’attività fisica, e per trasformare lo sforzo fisico in un divertente beneficio.

Un plus tutto femminile: il reggiseno

È un accessorio che richiede la massima attenzione da parte delle donne. L’attività fisica espone infatti il seno a uno stress specifico, che può far distendere il tessuto mammario.

Ecco perché il reggiseno per lo sport deve essere confortevole come quello che si usa ogni giorno, senza ovviamente averne le caratteristiche fisiche: il disagio di muoversi con la dovuta intensità indossandone uno dotato di ferretto è facilmente immaginabile. E deve, appunto, consentire il movimento veloce e intenso: correre a braccia incrociate per sostenere il seno o fare gli squat lentamente per evitare bruschi ondeggiamenti sono modalità semplicemente impensabili.

Il mercato di prodotti che rispondono ai requisiti standard di un reggiseno adatto è dunque cresciuto nel tempo, incontrando una domanda sempre più ampia. Tuttavia, una donna su cinque continua a evitare l’attività fisica perché non trova quello adatto, capace di fornire il comfort migliore.

Il “game changer”: PureMove Bra

Una capacità unica di adattarsi al movimento durante l’attività, e di dare tutto il supporto necessario allo sforzo fisico. È questa la caratteristica principale di PureMove Bra, il nuovo reggiseno per lo sport targato Reebok.

PureMove Bra è il risultato di un investimento ingente nell’innovazione tecnologica. Al suo sviluppo ha collaborato l’Università del Delaware (Stati Uniti), dove sono stati condotti test biomeccanici sul seno con sistemi a 54 sensori di movimento: si pensi in test di questo tipo, come standard, se ne utilizzano al massimo quattro. Ciò ha consentito di perfezionare un corredo tecnologico che ha la propria chiave nel sistema STF (Sheer Thickening Fluid). Si tratta di un gel che ha una propria capacità di adattamento alla situazione in cui si trova il corpo: quando è in stasi o in movimento lento, il gel è liquido; quando lo sforzo aumenta e il corpo si muove con più velocità e intensità, il gel cambia la propria consistenza diventando quasi solido. Ciò garantisce il maggior supporto possibile alla struttura fisica, e il più alto livello di comfort.

Efficienza minimalista

Un altro dei punti essenziali su cui Reebok ha lavorato per arrivare a PureMove Bra è l’essenzialità della sua struttura. Un vero e proprio inno al minimalismo, come spiega Danielle Witek (Senior Innovation Apparel Designer): «Si pensa che più un reggiseno ha struttura, fasce o ganci, più garantisca supporto per lo sport. Il design di PureMove dimostra esattamente il contrario: il suo design minimalista può quasi confondere e far pensare che manchi un lavoro tecnologico. Al contrario, ogni singolo dettaglio è frutto di anni di test e di ricerca».

«Non possiamo essere più orgogliosi di un prodotto capace di abbattere le barriere in un ambito che per troppo tempo non ha soddisfatto i consumatori, poiché privo di una vera innovazione tecnologica», le ha fatto eco Barbara Ebersberger, Vice Presidente Reebok (area Performance).

I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Reebok.
© Riproduzione riservata.
In collaborazione con Reebok