Piante da frutto: come coltivarle in vaso

  • 30 03 2017

I consigli per fare giardinaggio dall'orto al terrazzo di casa

Ami gli alberi da frutto? La bellezza degli aranceti e dei meli in fiore evoca la spensierata libertà dell'infanzia e delle vacanze, fra corse a perdifiato sui prati e il sapore succoso dei frutti da mordere, appena staccati dal ramo. Creare un angolo verde sul tuo balcone è un sogno realizzabile: sono sufficienti alcuni accorgimenti pratici e i prodotti giusti, che ti aiuteranno a nutrire la terra in modo adeguato.


I bisogni delle piante
Affinché i frutti possano maturare, gli alberi hanno bisogno di molto sole e di una protezione efficace contro il vento, che può ostacolare l'impollinazione oltre a danneggiare foglie e fiori. Prima di scegliere il luogo più adatto per la coltivazione dei tuoi alberi in vaso ecco alcune considerazioni utili. Tieni conto che le piante hanno bisogno di una buona circolazione d'aria: alcune specie, fra cui gli agrumi, temono il gelo, tuttavia in generale è importante avere una sufficiente alternanza tra caldo e freddo. Per il ciclo vitale della pianta risulta fondamentale la percezione della variazione di luce e temperatura, così come ricevere la rugiada e le gocce di pioggia, benefica per la crescita.


Il vaso giusto
Quale vaso scegliere? Un contenitore capiente, dotato di fori di drenaggio, favorirà lo sviluppo dell'albero. Sul fondo puoi stendere uno strato di argilla espansa, che ti aiuterà a evitare ristagni idrici. Attenzione, all'interno dei vasi la disidratazione del suolo tende a essere più rapida, ecco perché risulta importante conservare a lungo l'umidità e optare per il terriccio più adeguato. Proteggi la superficie del vaso con uno strato di lapillo vulcanico, un granulato di origine naturale con una doppia funzione, estetica e drenante. Specialmente gli agrumi necessitano di elementi nutritivi e drenanti in grado di favorire la crescita della pianta.


Prepara la terra
Gli alberi da frutto in vaso hanno bisogno di qualche cura in più. Per potenziare la produttività delle piante è consigliata una concimazione periodica, che eviterà la denutrizione della pianta arricchendo il terreno. Grazie ai prodotti di origine organica, ricchi in amminoacidi naturali e vitamine, è possibile rispettare la natura e migliorare la qualità della terra, che, soprattutto in vaso, tende a impoverirsi.


Il tuo giardino in terrazzo
Mentre lo stallatico pellettato è consigliato in autunno e a fine inverno, dal mese di aprile a settembre è opportuno concimare il terreno ogni 30-60 giorni, a seconda della varietà. Ricorda di annaffiare le tue piante con regolarità anche durante l'inverno, i tuoi alberi cresceranno sani e robusti. Meli, viti e ulivo, insieme al fico, capace di dare frutti anche in vaso, kiwi, melograni e nespoli daranno vita a un giardino segreto sul terrazzo, dove assaporare la quiete serale e dedicarsi ai piaceri dell'orticoltura.

I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Compo.
© Riproduzione riservata.