Pink Lady®: l’uomo al centro della filiera produttiva

  • 15 12 2015

L'unione fa la forza, e questo è ancora più vero in un settore impegnativo e pieno di incognite come quello dell'agricoltura. In questo caso possiamo dire che l'unione ha potuto sancire il decollo di una grande avventura umana, quella di un gruppo di produttori, vivaisti e distributori che alla metà degli anni Novanta del secolo scorso si sono uniti nell'associazione Pink Lady® Europe, ente no profit che riunisce i protagonisti della filiera produttiva di una mela particolare, la Pink Lady®, appunto, riconoscibile dal suo colore "rosa su fondo verde" dall'inconfondibile aroma e dal bollino con il cuore.


Una grande avventura umana, perchè in tempi in cui gli sforzi di chi lavora la terra sono ripagati sempre meno, e trionfano i grandi appezzamenti coltivati con mezzi meccanici, l'associazione Pink Lady® Europe ha deciso di andare controcorrente, mettendo al centro della sua filiera produttiva l'uomo, con il suo spirito imprenditoriale, le sue competenze, la sua passione per la terra e il prodotto.


Una filiera equosolidale in anticipo sui tempi, dunque: i distributori autorizzati, infatti, sottoscrivono con i produttori dei contratti annuali che garantiscono a questi ultimi una giusta remunerazione per il loro lavoro e il tempo impiegato, oltre che per gli investimenti effettuati nella cura e nel miglioramento del frutteto. Contemporaneamente, grazie a questo sistema, i distributori si assicurano gli approvvigionamenti di cui hanno bisogno e possono concentrarsi sulla commercializzazione.


Coltivatori di Pink Lady® non ci si improvvisa: la produzione richiede un elevato livello di competenze tecniche e i produttori hanno a cuore la trasmissione del proprio know-how e la condivisione delle conoscenze, favorita da un forum e da regolari riunioni tecniche che permettono un miglioramento costante della qualità delle mele Pink Lady®. Nell'ammissione di nuovi frutticoltori all'associazione, poi, la priorità viene data ai giovani che desiderano mettersi in gioco: un altro impegno per valorizzare il settore agricolo e le sue possibilità di creare opportunità e lavoro.


Per scoprire tutto sulle mele Pink Lady® e perchè sono così speciali, visita il sito www.mela-pinklady.com.

I contenuti di questo post sono sponsorizzati da Pink lady
© Riproduzione riservata.