Sorridere: 7 benefici psicofisici

Oltre ad esprimere felicità e offrire agli occhi degli altri un’immagine positiva di sé, il sorriso può essere considerato un vero e proprio toccasana per la nostra salute. Ecco 7 benefici sorprendenti

Non c’è alcun dubbio: il sorriso rende più attraenti, accresce la felicità personale e contagia le persone che stanno intorno, aumenta la sicurezza in se stessi, aiuta a fare nuove amicizie e a trasmettere fiducia e professionalità sul posto di lavoro.

E non solo. Oltre a fornire un indubbio vantaggio estetico e relazionale, infatti, il sorriso ha effetti benefici anche sulla salute ed il benessere generale.

Ecco 7 buoni motivi per sorridere più spesso.

1. Migliora l’umore
Sorridere rappresenta un’ottima terapia per smorzare una giornata nera e per allontanare ansia e depressione.

Come dimostrato anche da alcuni studi scientifici, infatti, sforzarsi di sorridere quando ci si sente giù, aiuta a migliorare l’umore e ad aumentare i pensieri positivi. Quindi, se hai una brutta giornata, prova a sorridere comunque: dopo esserti dedicata ad una pratica costante, potrebbe farsi spazio un sorriso sincero e sentito!

2. Abbassa la pressione sanguigna
Ridere e sorridere sono strategie molto efficaci per influenzare positivamente la pressione sanguigna.

Le risate infatti provocherebbero un iniziale aumento della frequenza cardiaca, a cui seguirebbe una fase caratterizzata da rilassamento muscolare, abbassamento della frequenza cardiaca e diminuzione della pressione sanguigna, tutti fattori che aiutano a ridurre il rischio di sviluppare malattie cardiache.

3. Allevia lo stress
Al di là del fatto che ci si senta felici o meno, sorridere aiuta l’organismo a gestire le situazioni stressanti in modo più efficace.

Oltre a contrastare l’innalzamento della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna tipiche delle situazioni di stress, infatti, sorridere influenza in modo positivo le connessioni neurali, inducendo il rilascio dei cosiddetti neurotrasmettitori del benessere (ovvero dopamina, endorfine e serotonina) e favorendo così uno stato di maggior rilassamento.

4. Migliora le relazioni interpersonali
La maggior parte delle persone desidera più successo nel lavoro e nelle relazioni interpersonali: e se il segreto fosse nascosto in un sorriso?

Sorridere in maniera spontanea e diretta, sarebbe infatti un gesto strategico per attirare un maggior numero di sguardi e migliorare la propria immagine agli occhi degli altri: un volto sorridente infatti è spesso associato ad una persona che si dimostra aperta e disponibile a rapportarsi senza timori, mentre sul posto di lavoro può trasmettere fiducia e professionalità.

5. Rafforza il sistema immunitario
Uno studio effettuato nel 2015 dalla Mayo Clinic evidenzia come le risate (che spesso iniziano con un sorriso) contribuiscano ad aumentare l’efficienza del sistema immunitario. Sorrisi e pensieri positivi, infatti, inducono il rilascio a livello cerebrale di molecole che aiutano a combattere lo stress e a ridurre il rischio di malattie, al contrario di umore depresso e pensieri negativi che causano un abbassamento delle difese immunitarie.

6. Allevia il dolore
Associare l’atto del sorridere con il dolore può sembrare molto difficile, eppure le risate inducono il rilascio di endorfine, che agiscono come un antidolorifico naturale 100% organico e senza potenziali effetti collaterali negativi!

Quindi, se sei dolorante a causa di un infortunio o di una malattia, prova a guardare un film divertente, a partecipare ad uno spettacolo comico o ad uscire in compagnia di persone che ti fanno sorridere: potrai trarne giovamento anche a livello fisico.

7. Allunga la vita
Ebbene sì, la fonte della giovinezza potrebbe essere proprio sotto il nostro naso: secondo uno studio pubblicato su Psychological Science, infatti, il sorriso e le emozioni positive sono associate ad una maggiore qualità e durata della vita. Un altro buon motivo per sorridere più spesso!