Una gemma della natura: la propoli

Prodotta dalla naturale operosità delle api, è un naturale toccasana di cui importanti studi scientifici hanno dimostrato l’indiscutibile efficacia.


Pioppo, faggio, ippocastano, betulla. Un quartetto prezioso, che l’istitintiva sapienza delle api sa sfruttare al meglio per regalarci una delle sostanze più complesse e benefiche disponibili in natura: la propoli.

Le api ricavano questa straordinaria resina dalle gemme e dalla fessura della corteccia delle piante citate (quelle sono solo le principali), ed elaborano un incredibile concentrato di costituenti biochimici: oli essenziali, resine, cere, pollini, sali minerali, zuccheri, vitamine. E flavonoidi, cioè i polifenoli che della propoli rappresentano i principi attivi (tra cui galangina, pinocembrina, quercetina.

Perché le api fanno la propoli?

Perché è ideale come materiale di costruzione degli alveari. La cera viene utilizzata come rivestimento protettivo e isolante all’interno delle celle. La protezione non è generica, ma altamente specifica: la propoli ha una capacità unica di disinfettare, esercitando funzione antibatterica e antimicrobica in un ambiente le cui condizioni possono essere anche estreme. In un alveare, infatti, la temperatura media è di 35 °C e sono presenti in media 2 api ogni 3 centimetri quadrati. Eppure, non c’è di fatto alcuna proliferazione batterica.

Cosa dice la scienza sulla propoli

Le proprietà e gli effetti benefici di questa resina sono note da secoli: già gli Egizi la utilizzavano come disinfettante, sfruttandone le proprietà antisettiche in particolare per il cavo oro-faringeo. Veniva inoltre applicata come antinfiammatorio, come lenitivo per le piaghe e per condizioni di disagio epidermico. Pensare però che questa sua naturalità la releghi a semplice «rimedio popolare» sarebbe sbagliato. Per capirlo, basta uno sguardo alla quantità di studi scientifici presenti in una delle banche dati più ricche, qual è PubMed (il sito della U.S. National Library of Medicine e del National Institutes of Health).

Le raccolte riguardano in particolare gli studi in vitro, effettuati in laboratorio su colture cellulari, che hanno confermato le proprietà antiossidanti e antibatteriche della propoli, evidenziandone inoltre una spiccata capacità di controllo dei radicali liberi.


Gli studi senesi

Spostandoci in Italia, importanti studi sono stati condotti dall’Università di Siena (Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e dell’Ambiente, Unità Operativa di Biologia Farmaceutica) nell’ambito di un progetto pluriennale di ricerca sulle attività biologiche in vitro della propoli.

Condotto in collaborazione con Erba Vita, lo studio ha confermato che il fitocomplesso di Propoli EVSP (prodotto dalla medesima azienda, leader da 36 anni nel campo della nutraceutica) resta stabile nel passaggio in un ambiente gastrico (riprodotto in laboratorio): il 75% dei polifenoli, infatti, non si disgrega.

Inoltre, l’estratto di Propoli EVSP ha dimostrato di esplicare un’attività antiossidante maggiore rispetto ad altri analoghi prodotti, con l’89,5% di inibizione del radicale libero DPPH (80% al massimo per gli altri testati). In particolare, è stata indagata la capacità di protezione delle membrane cellulari danneggiate in seguito all’esposizione ad agente ossidativo (ioduro di propidio): Propoli EVSP ha espresso una forza protettiva di oltre il 50% (con somministrazione di 200 mcg/ml del prodotto).

Gli studi senesi hanno poi dimostrato un’efficacia evidente di Propoli EVSP nell’azione battericida, ma anche nel contrastare la resistenza antibatterica agli antibiotici e nel ridurre la crescita di ceppi di stafilococco resistenti alla meticillina e alla oxacillina. La maggior efficacia, infine, è stata rilevata nell’azione a contrasto di tutti i ceppi di Helycobacter pylori, batterio che trova il proprio ambiente ideale di sviluppo nel muco gastrico.


Prodotti adatti a tutti

La linea Propoli EVSP di Erba Vita è una linea completa per adulti e bambini. Gli Spray Gola Mucoadesivo, Spray Nasale e Aerosol fiale balsamiche sono indicati per stati irritativi della gola, per detergere le fosse nasali e per le affezioni delle alte vie respiratorie. Le compresse di Effer Prop effervescente sono utili in caso di sindromi influenzali e da raffreddamento, svolgendo una tripla azione analgesica, antinfiammatoria e immunitaria. Le bustine Propoli EVSP Influvita hanno azione antipiretica e favoriscono la riduzione del decorso degli stati influenzali. Il Fluidificante Bentolù svolge un’azione antibatterica, antinfiammatoria e regola le secrezioni del muco nasale. Le Compresse masticabili Propoli EVSP sono utili a ritrovare il naturale benessere della gola grazie all’azione emolliente e lenitiva.

In gocce invece è la somministrazione dell’Estratto idroalcolico e dell’Estratto idro No alcol, utili in caso di tonsilliti e tracheiti grazie alla loro azione antibatterica e antinfiammatoria. Propoli EVSP Fluido è consigliato in caso di sindromi da raffreddamento. Per i più piccoli sono stati realizzati lo Spray Gola Mucoadesivo, le Compresse Junior al gusto fragola e una intera linea di Caramelle a diversi gusti: miele, mirtillo e rosa canina, menta ed eucalipto.

E per la protezione delle labbra? Lipcare ad effetto lenitivo per proteggere e idratare.

I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Erba Vita.
© Riproduzione riservata.