Sponsorizzato da Logo Sanifarma

Lo zafferano, la spezia del buon umore

Il cattivo umore è contagioso. Solitamente si dice che una risata sia contagiosa. Ed è vero, ma uno studio dell’Università britannica di Warwick, pubblicato sulla Royal Society Open Science, ha dimostrato che anche i sentimenti della sfera più negativa, come tristezza, ansia e nervosismo si possono trasmettere a chi ci sta vicino. Si chiama ‘teoria del contagio’ e indica che gli esseri umani possono ‘infettare’ gli altri con il loro umore.

Felicità genera felicità. Tristezza genera tristezza. Secondo lo studio dell’ateneo inglese se parliamo con una persona che è sempre arrabbiata, finiremo anche noi per provare un impeto di rabbia. Allo stesso modo se siamo circondati da persone sorridenti, saremo più propensi a sorridere.

Lo studio non ha fortunatamente dimostrato che il contagio sociale del cattivo umore possa sfociare in depressione, una malattia ben più grave che secondo l’Organizzazione mondiale della sanità colpisce 250 milioni di persone.

Ad influire sul cattivo umore, tuttavia, non è solo la cerchia di persone che frequentiamo ma anche il luogo dove abitiamo o lavoriamo. Secondo una ricerca tedesca realizzata del Central Institute of Mental Health, le persone che abitano in campagna gestiscono meglio lo stress rispetto a chi risiede in città.

Malessere diffuso, ansia, sonno disturbato: lo stress da lavoro colpisce sei milioni di italiani, uno su cinque. A soffrirne maggiormente sono le donne, sono ben 3,2 milioni le lavoratrici che si riconoscono in questa situazione. A generare stress possono essere un carico di lavoro eccessivo, gli straordinari, le corse contro il tempo per le scadenze ravvicinate, le rivalità in ufficio. Questo è il quadro tracciato dall’ospedale milanese Fatebenefratelli, in occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale, avvenuta lo scorso 10 ottobre.

I rimedi contro il cattivo umore

L’attività fisica è un rimedio efficace per combattere lo stress, perché ci permette di produrre endorfine, sostanze rilasciate dal cervello che agiscono come naturali antidolorifici, favoriscono il sonno e riducono lo stress. Secondo un sondaggio effettuato negli Stati Uniti le tre attività predilette per sentirsi bene sono correre, camminare e praticare yoga.

Saggiamente si dice inoltre ‘prendi un bel respiro’ quando si è di fronte ad una situazione complicata. Effettivamente anche respirare profondamente fa rilasciare endorfina.

Stare all’aria aperta è un buon rimedio contro lo stress e l’ansia. In uno studio dell’Environmental Health and Preventive Medicine si è dimostrato che chi faceva passeggiate nei boschi aveva un livello minore di cortisolo, l’ormone dello stress, rispetto a chi non si allontana mai dalla città.

Anche la dieta è una componente fondamentale per risollevare il morale. Oltre al cioccolato, il comfort food per eccellenza, gli altri alimenti che aiutano a combattere il cattivo umore sono il tè verde, l’avocado, la frutta secca. Un altro alleato naturale è lo zafferano, una spezia molto usata nella cucina italiana ma che ha anche delle ottime proprietà benefiche.

È tuttavia impossibile assumerne quotidianamente, attraverso l’alimentazione, una dose sufficiente perché se ne vedano risultati significativi.

In commercio esistono però integratori a base di zafferano, come Saffron System, dove un’unica compressa contiene 30mg di zafferano.

* Contenuto pubblicitario, le cui informazioni sono fornite da Sanifarma*

Saffron System, l’integratore a base di zafferano

Saffron System è l’integratore a base di zafferano. Le compresse sono preparate con un particolare estratto secco ricavato dagli stimmi dei fiori. Tra le sostanze contenute nello zafferano ci sono picrocrocina, safranale, crocina, crocetina, tutte molecole coinvolte nella regolazione dell’umore.

Esistono diversi studi che confermano queste proprietà dello zafferano come integratore contro stress e malessere generale (Pharmacopsychiatry, Ottobre 2016 e Prog. Neuropsychopharmacol Biol Psychiatry 2007).

L’azione benefica è supportata e completata da tre elementi fondamentali: Magnesio, Taurina e Vitamina B6.

Il Magnesio è un minerale presente in natura e molto importante per i muscoli, per il metabolismo energetico, per sostenere la funzione psicologica e per il corretto funzionamento del sistema nervoso.

La Taurina è un aminoacido che svolge un’azione complementare al magnesio.

La Vitamina B6 è una vitamina idrosolubile che in sinergia con il magnesio contruibuisce al normale metabolismo energetico, al normale funzionamento del sistema nervoso e alla normale funzione psicologica.

Le compresse di Saffron System sono in vendita in tutte le farmacie e sul sito www.saffronsystem.it

I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Sanifarma.
© Riproduzione riservata.
Sponsorizzato da Logo Sanifarma