Erbe indiane per il ciclo 

Contro i disturbi mestruali esistono rimedi naturali molto efficaci. Ce li suggerisce una ginecologa esperta in medicina ayurvedica

di Claudia Bortolato  - 08 Febbraio 2006

Ogni donna, in media, affronta l'appuntamento mensile con le mestruazioni più di 420 volte nella vita. Un appuntamento che per molte è accompagnato da dolori e fastidi. Dopo aver escluso con il ginecologo cause particolari, si può chiedere aiuto all'ayurveda, l'antica medicina indiana che risolve molti disturbi mestruali con rimedi a base di erbe o altri composti naturali. «Secondo la medicina ayurvedica, infatti, i disturbi del ciclo dipendono da uno squilibrio dei tre dosha, Vata, Pitta, Kapha, le energie vitali che governano corpo e mente. Ma anche da un accumulo di tossine» spiega la dottoressa Lidiana Bellettini, ginecologa esperta in medicina ayurvedica a Bologna. «I rimedi ayurvedici contengono un mix di piante capaci di agire in sinergia, e quindi più in profondità, per armonizzare i dosha. Così il ciclo si equilibra prima e meglio». Dopo una cura di due, tre mesi, di solito, il flusso si normalizza sia nella durata sia nella quantità e nell'intensità. Se il problema si dovesse ripresentare si può ripetere un altro ciclo di terapia. Vediamo allora insieme all'esperta quali sono i preparati che vanno bene per il tuo problema.

È abbondante

Il flusso è continuo e importante oppure sembra non finire mai, dura cioè da una settimana a 10 giorni.

La terapia ideale

Dopo colazione, prendi con un po' d'acqua una compressa di Ginomap, preparato a base di più erbe, tra le quali Asparagus racemosus e Saraca indica, specifiche per ridurre le perdite di sangue. Aggiungi due compresse, mattino e sera, di Tocomap, medicinale a base di Mesua ferrea, una delle piante più usate per i disturbi dell'apparato genitale femminile.

È doloroso

La dismenorrea, cioè le mestruazioni dolorose, è un disturbo piuttosto frequente soprattutto in giovane età. Anche se non consola, va detto che questo problema, in genere, non è assolutamente sinonimo di malattia.

La terapia ideale

Prendi due compresse, mattino e sera, di Rasnadi Guggul, un mix che contiene diverse erbe tra cui il guggul: una resina con proprietà antinfiammatorie. Le stesse che ha il Drainomap, un preparato a base di Rosa centifolia ed Emblica officinalis. Una compressa al giorno è quello che ci vuole.

È molto corto

Le mestruazioni sono molto ravvicinate. E ogni 20 o addirittura 15 giorni sei di nuovo alle prese con il ciclo. Se è sempre stato così, con tutta probabilità non ha un'origine patologica. Se, invece, ti capita a un certo punto della vita, può dipendere da uno squilibrio ormonale. In ogni caso, un flusso ravvicinato è fastidioso e debilitante.

La terapia ideale

Una compressa di Ciclomap (a base di Glycyrrhiza glabra e cenere di Tamarindus indica) abbinata a una di Metromap (contiene silicato di magnesio) ti aiutano a regolarizzare il ciclo. Prendile sia al mattino sia al pomeriggio.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/In-forma/erbe-indiane-per-il-ciclo$$$Erbe indiane per il ciclo
Mi Piace
Tweet