Come si sceglie il fondotinta?

Credits: Mondadori Photo
1 10

Come si sceglie il fondotinta

La regola fondamentale di scelta è la seguente: il fondotinta va sempre usato tono su tono della pelle o di un tono più chiaro. Il motivo è semplice: se si usasse un fondotinta più scuro si scurirebbe qualsiasi imperfezione (macchie, pori dilatati, rughe, linee d’espressione…). "Immaginiamo il viso come una tela bianca: se è macchiata è difficile correggere qualcosa, se il primo colore con cui si inizia a dipingere è scuro" - dice Maurizio Magnoni, make up artist,della profumeria Make Up di Ancona, selezionata dall'Accademia del Profumo tra le prime 20 profumerie di nicchia d'Italia.

Il colore deve essere tono su tono, e questo va preso come un "imperativo categorico".

/5

Anche se ci trucchiamo da oltre 20 anni, la domanda numero 1 in fatto di make up resta sacra. Abbiamo rivolto i nostri dubbi sul fondotinta al make up artist

C'è chi lo preferisce fluido e chi compatto, chi si trova bene con le texture in crema e chi tollera solo le consistenze acquose delle basi trucco degli ultimissimi anni.

La scelta del fondotinta non è solo una questione di preferenza ma anche di tipo di pelle: le pelli che si lucidano facilmente devono essere tamponate con prodotti leggeri e opacizzanti; quelle che tendono alla disidratazione non devono utilizzare prodotti che si asciugano in fretta o che evidenziano linee di espressione.

La texture giusta non basta, una volta individuata, bisogna individuare il colore perfetto che si deve fondere armoniosamente con la propria carnagione. Difficile? Non poi così tanto, basta seguire alcune regole che ci spiega il make up artist.

E ricordare che se si sbaglia fondotinta si sbaglia tutto il trucco.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te