I benefici della camminata veloce 

Non solo silhouette e pesoforma ma anche creatività e buonumore, ne parliamo con l'esperto

di Alessandra Montelli

La camminata veloce è la più semplice (ed economica) delle attività fisiche ma con poco sforzo regala tanti benefici: è efficace contro l'ipertensione, il sovrappeso, il diabete, lo stress e il malumore.Ma qual è la "quantità" di camminata veloce raccomandata? Secondo l'OMS la dose giornaliera più salutare deve essere pari a circa 10mila passi che tradotto in distanza fanno circa 7 km.

Sembra moltissimo, ma se si pensa che una persona, in una giornata qualunque, guardando le vetrine, buttando la spazzatura, passando l’aspirapolvere, compie 5.000 passi tre km e mezzo, l’obiettivo è tutt’altro che impossibile. Un po’ più di fatica spetta ai sedentari, che mediamente compiono 2.000-2.500 passi, ma sono anche coloro che più possono beneficiare di piccoli progressi, come 400 metri in più al giorno. La differenza, incoraggiano gli esperti, si vede già con 150 minuti alla settimana di esercizio leggero, meno di mezz’ora al giorno, anche suddivisa in tre passeggiate da 10 minuti: fare una fermata di metro a piedi, andare a comprare il latte, portare il bambino a scuola senz’auto, uscire in pausa pranzo. L’unica regola è, appunto, la regolarità.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
bellezza/viso-e-corpo/camminata-veloce$$$I benefici della camminata veloce
Mi Piace
Tweet