Coda di volpe 

di Annamaria Botticelli  - 07 Ottobre 2005

Nome botanico: Aporocactus flagelliformis (famiglia: Cactaceae).
Da dove arriva: È nata in Messico. Il suo nome deriva dalla lunghezza dei fusti che crescono anche 30 centimetri l'anno.
Quanto costa: Da 30 a 40 euro.
Com'è fatta: È formata da fusti lunghi fino a un metro e ricoperti da ciuffetti di spine. Da maggio fino a metà estate sbocciano i fiori. Sono rosso scarlatto e spuntano nella parte finale della coda.
Dove tenerla: Se hai un muro in pieno sole, coltivala in una nicchia tra i sassi. Altrimenti tienila in vaso. E sistemala in casa d'inverno, sul balcone in estate.
Donna Moderna consiglia: Per valorizzare i fusti, metti la pianta in un cestello appeso a una mensola o al balcone.
Da metà maggio a fine agosto, innaffiala due volte alla settimana. Quando arriva l'inverno, riduci le innaffiature fino a sospenderle.
E non dimenticare di concimare il terreno due volte al mese, altrimenti la pianta non fiorisce.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
casa/giardinaggio/coda-di-volpe$$$Coda di volpe
Mi Piace
Tweet