Ragnatela 

di Annamaria Botticelli  - 07 Ottobre 2005

Nome botanico: Sempervivum arachnoideum (famiglia: Crassulaceae).
Da dove arriva: Cresce in tutte le montagne d'Europa. In Italia è diffusa sull'arco alpino e nell'Appennino settentrionale, da 500 a 3.000 metri di altitudine.
Quanto costa: Da 5 euro in su.
Com'è fatta: La ragnatela ha foglie carnose disposte a rosetta. La base è verde, ma le punte sono sfumate di rosso.
La pianta è coperta di ciuffi di peli bianchi intrecciati come una ragnatela che in estate difendono la pianta dal sole e, d'inverno, dal gelo.
A giugno sbocciano i fiori, simili a stelline, di un bel rosa carico. Quando è fiorita raggiunge i 20 centimetri di altezza.
Dove tenerla: Per tutto l'anno sta benissimo sul balcone.
Donna Moderna consiglia: Tra le piante grasse è la più facile da coltivare: basta tenerla al sole e non esagerare con le innaffiature.
Per riprodurla, in estate stacca con le mani una rosellina e piantala in un vasetto colmo di sabbia e sassolini.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
casa/giardinaggio/ragnatela$$$Ragnatela
Mi Piace
Tweet