Pulizie di primavera: le tende

  • 1 5
    Credits: shutterstock

    Con l'arrivo della bella stagione scatta il momento delle pulizie di primavera, un'ottima occasione per dedicarsi a una pulizia approfondita di casa, eliminare la polvere e attuare piccole riparazioni, se necessario. Soprattutto se in casa ci sono fumatori lavare le tende e rinfrascare gli ambienti diventa una necessità: periodicamente è possibile passare sui muri una spugna strizzata in acqua tiepida e sapone di Marsiglia, servirà a togliere segni scuri con il vantaggio di un fresco profumo di pulito. Scopri i piccoli segreti per lavare tende e finestre risparmiando tempo e fatica.

  • 2 5
    Credits: shutterstock

    Stacca le tende dalle finestra. Se si tratta di tendaggi pesanti puoi appoggiare a terra e lavare i tessuti separatamente, in modo da evitare confusione. Prima di procedere con il lavaggio delle tende sfrutta il momento per pulire le finestre. È importante lavare e riverniciare le persiane e le tapparelle in modo da preservare il legno a lungo nel tempo. Una spazzola ti aiuterà a togliere la polvere accumulata durante i mesi invernali. Prepara due bacinelle, una con il detergente, l'altra con acqua tiepida in modo da risciacquare la spugna e pulire in profondità, tra fessura e fessura. Non dimenticare i serramenti!

  • 3 5
    Credits: shutterstock

    Dopo aver spolverato e pulito con alcol e carta di giornale i vetri, è il momento di passare alle tende. Hai letto l'etichetta? Nel caso in cui sia consigliato il lavaggio a secco sarà opportuno rivolgersi alla propria lavanderia di fiducia, altrimenti potrai procedere con la lavatrice di casa. Scegli un programma per delicati, evitando di sovraccaricare il cestello. Per un bucato pulito è possibile utilizzare detersivo liquido, ideale per i lavaggi a bassa temperatura.

  • 4 5
    Credits: shutterstock

    Quanto detersivo utilizzare? È necessario ricordare che la quantità di detersivo dipende dal grado di sporco, ma anche dalla durezza dell'acqua. Più l'acqua è ricca di calcare, dura, maggiore è il quantitativo di detersivo da usare. Attenzione: senza esagerare! Secondo gli studi in generale si tende a eccedere e anche le dosi consigliate risultano eccessive rispetto a ciò che si dimostra realmente necessario per ottenere un bucato ben fatto. Macchie? Tratta il tessuto prima del lavaggio: nel caso di grasso il sapone per i piatti si rivelerà un prezioso alleato. Il citrato di sodio nel bucato aiuta a evitare i panni ingrigiti.

  • 5 5
    Credits: shutterstock

    La centrifuga serve a eliminare la maggior quantità possibile di acqua  dal tessuto, tuttavia è possibile modificare il numero di giri del  cestello al minuto. Per un'azione sbiancante e igienizzante aggiungi un prodotto naturale come il percarbonato, che aiuterà a  ritrovare la purezza del bianco. A seconda del tipo di tessuto potrai  valutare se stirare oppure montare le tende direttamente alla finestra. Appese subito dopo il lavaggio, le tende si asciugheranno da sole, senza formare pieghe.

/5

L'arrivo della bella stagione è l'occasione giusta per una pulizia approfondita di tessuti e serramenti, ecco come fare

Hai già ritirato i cappotti invernali? Effettua adesso le piccole riparazioni. Smacchia, lava, stendi al sole: maglioni e coperte saranno in ordine per la nuova stagione. Prima di riporre i tuoi abiti ricordati di regalare ciò che non utilizzi e... aggiungi nell'armadio tanti sacchetti profumati fai da te, naturali e facili da realizzare in poche mosse.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te