Come dimenticare il passato e vivere al meglio il presente

Credits: Shutterstock
/5

Continuare a vivere nel passato significa lasciare che il futuro ci sfugga di mano: non permettere alle esperienze negative di offuscare la tua felicità. Ecco come chiudere il cerchio

Ti sei accorta che il passato ritorna sempre? Ogni giorno nella nostra vita la mente, così come il cuore, si affollano di ricordi o traumi che, il più delle volte, vorremmo relegare in un angolo e dimenticare per sempre. Brutti. Tristi. Difficili. Dolorosi.

Ma dimenticare tutto per conservare solo le emozioni felici è purtroppo solo un sogno. Anche se condiviso da molti: la natura non ci ha dotati di una memoria selettiva. E, per quanto lasciar andare il passato sia spesso difficile, arriva un momento nella vita in cui dobbiamo farlo. In cui siamo 'costretti' a voltare pagina perché trascinare il dolore e il risentimento rischierebbe di bloccarci emotivamente.

Ma come fare a dimenticare il passato e andare avanti senza rimpianti?

Lasciar andare il passato non significa per forza dimenticare. Può semplicemente voler dire eliminare l'impatto emotivo dall'esperienza vissuta, accettarla e permettere a noi stessi  di andare avanti.

Ciò che accade con le esperienze emozionali molto intense, come la perdita di una persona amata oppure la fine di un amore, è che non le assimiliamo completamente, così restano 'elettriche' riattivandosi al minimo stimolo anziché essere relegate al passato: più lo respingiamo più ci tormenta, ecco perché è importante affrontarlo e accettarlo.

Inoltre rimpiangere i propri errori ha poco senso visto che il passato non può essere cambiato. E poi anche se avessimo la facoltà di riviverlo non potremmo modificarlo perché abbiamo fatto il meglio che potevamo fare per la persona che eravamo in quel momento. Insomma, è vero che si può migliorare sempre, ma non nel passato.

E ora qualche consiglio pratico:

1 AMMETTI CHE IL PASSATO CONTA
Inutile fingere di aver superato certi momenti dolorosi della tua vita: puoi mentire agli altri ma non a te stesso.

2 ACCETTA DI NON POTERLO CAMBIARE
La realtà è sempre mediata dal filtro della nostra interpretazione ecco perché occorre rinnovare completamente il modo di pensare al nostro passato.

3 PROVA LA SENSIBILIZZAZIONE SISTEMATICA
Il modo migliore per cancellare un dolore è abituarsi gradualmente ad esso. Certo, non è così automatico, è un passaggio da fare in modo graduale ma, alla fine, ti ci abituerai.

4 AFFRONTA LE TUE PAURE
La paura suscitata dal ricordo di un evento passato può farci cambiare le abitudini.

5 BUTTA GLI OGGETTI CHE TI RICORDANO EVENTI DOLOROSI
Il ricordo doloroso è come una cattiva abitudine che provi a combattere: fallo su un terreno favorevole.

6 PRENDITI IL TUO TEMPO
Non importa di quanto tempo avrai bisogno per lasciarti il passato alle spalle.

Aiuta a far scivolare il passato e lasciartelo alle spalle ripetendoti questo 'mantra' di Daphne Rose Kingma: "Trattenere è credere che esista solo il passato, lasciare andare è sapere che c'è un futuro". E ora fai un bel respiro e pensa a come vuoi che sia il tuo futuro!

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te