Bambini 0-3 anni: l’importanza del papà

Credits: Corbis
1 5

Per la madre il riconoscimento con il figlio è viscerale: lo ha cullato, nutrito, amato già nei 9 mesi precedenti la nascita. Per il padre non è così semplice.

«Tra lui e il piccolo spesso si frappone, possente, proprio la compagna, che lo interpella solo per biberon o cambio» spiega la pedagogista Elisabetta Rossini. E invece la donna ha un compito fondamentale: aiutarli a creare un rapporto, unico e speciale quanto il suo. Ecco i momenti strategici per trasfomare un uomo in un padre.

/5

Ci sono situazioni in cui è bene che la mamma faccia un passo indietro. Senza sentirsi in colpa

Nel primo anno di vita di un bebè i neogenitori si trovano ad affrontare tali cambiamenti da mettere a dura prova la loro solidità come coppia. Ecco come superare indenni questo periodo delicato

La giornata media di una mamma, soprattutto se lavoratrice, è lunga e faticosa. Il tempo a disposizione sembra non bastare mai, mentre le incombenze aumentano e la maggior parte delle nostre attenzioni sono dedicate ai figli. Ecco perchè è importante coinvolgere il papà nella gestione quotidiana della famiglia, anzichè pretendere di essere sempre perfette ed efficienti. Forse così riusciremo anche a ritagliarci dei piccoli spazi per noi stesse, abbassando il livello di stress e guadagnando in salute!

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te