Se tuo figlio gioca con le bambole e tua figlia con i robot

Credits: Corbis
1 5

In America hanno già trovato una definizione ad hoc: «Bambini di genere non conforme». Un po’ asettica, ma rende l’idea del fenomeno.

Stiamo parlando dei maschietti che giocano “alla mamma” e guardano le Winx e delle femmine che fanno la lotta e sognano supereroi e armi laser. Non occasionalmente: sono proprio i loro giochi preferiti. In Italia si comincia a parlarne adesso. E, secondo una ricerca del dipartimento di psicologia clinica dell’Università Bicocca di Milano, si tratta di un fenomeno in crescita: il 7 per cento dei bambini sotto i 12 anni preferisce giocattoli convenzionalmente pensati per l’altro sesso.

E i genitori? Nella gran parte dei casi non sanno come comportarsi: fare finta di niente, mettere dei paletti o portare il figlio da uno psicologo? Cosa dire poi ai nonnni che se ne escono con frasi come: «Ma non ti vergogni? Con le bambole giocano le femmine!». Qui due esperti ci aiutano a fare chiarezza.

/5

Maschi che giocano con la Barbie, femmine che amano Spiderman. Per i genitori è uno shock. E invece...

I bambini, senza alcuna distinzione, amano disegnare, "pasticciare" e sperimentare con colori e pennelli. Proviamo ad interessarli all'arte nelle sue diverse forme, stimolando la loro naturale curiosità

Anche l'interesse per la natura non ha età né sesso, e anzi andrebbe incoraggiato e stimolato fin dalla più tenera età. Un bambino che ama e rispetta l'ambiente sarà senz'altro un adulto migliore

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te