Guarda al futuro: diventa store manager 

Il responsabile del punto vendita è la figura più richiesta dalle grandi catene di negozi. Una professione nuova che appaga (e paga) molto

di Isabella Colombo  - 16 Novembre 2006

Basta sfogliare un giornale per imbattersi in tantissimi annunci di lavoro da store manager. Ma di che cosa si tratta esattamente? «È una nuova figura, sempre più richiesta dalle catene di negozi di ogni genere, dall'abbigliamento alla profumeria» spiega Chiara Mauri, docente di economia all'Università Bocconi di Milano e coautrice del libro Store management (Franco Angeli).
«È il responsabile del punto vendita che controlla le forniture in reparto, coordina altri dipendenti e garantisce che i clienti siano soddisfatti». Un ruolo ambito e retribuito molto bene a cui può aspirare anche chi ha un diploma e lavora già in un negozio. Ma il modo migliore per cogliere le opportunità che questa professione offre è seguire un percorso specifico dopo l'Università. Eccolo, qui a fianco.

Qui si impara

Uno store manager di buon livello deve avere alcuni requisiti.

«Prima di tutto bisogna essere abili nei conti perché si risponde degli incassi giornalieri personalmente» dice Chiara Mauri, economista. «Viene apprezzata anche una buona capacità di comunicazione, utile per capire quali sono i desideri della clientela». Oltre a queste competenze, però, per essere assunti come store manager di una grande catena commerciale è meglio aver frequentato un corso di specializzazione dopo la laurea. Per imparare tecniche di vendita e pubbliche relazioni. Il 21 novembre parte il master breve della Luiss di Roma (tel. 800901194) che dura tre giorni, costa 1.300 euro e sarà ripetuto il 12 dicembre. Qui si impara come gestire un punto vendita con tanti dipendenti.
Il corso Merchandising e atmosfera della Sda Bocconi (tel. 0258366605) invece è più orientato al marketing. Si svolge a Milano dal 29 novembre per tre giorni e ha un costo di 1.900 euro.
A gennaio l'Isda di Roma (tel. 068552656), aprirà un corso di 108 ore con formula weekend, comoda per chi già lavora, che costa 2.200 euro.
Mentre Polimoda (tel. 055739961) organizza periodicamente a Firenze corsi e lezioni individuali per store manager nel settore moda.

Qui si trova un posto

Negli ultimi mesi le offerte di lavoro si sono moltiplicate. Scrivendo store manager in qualsiasi motore di ricerca su Internet ci si

trova di fronte a tanti annunci di grosse aziende. Da Ikea, Blockbuster, Decathlon e Cisalfa, per esempio, richiedono store manager in tutta Italia. Il curriculum si invia ai loro siti web www.ikea.com, www.blockbuster.it, www.decathlon.it e www.cisalfasport.it.
Un altro ottimo punto di partenza sono le agenzie

di selezione del personale come Générale Industrielle (tel. 800282505) e Kelly Services

(tel. 02880731), che in questo momento stanno cercando rispettivamente 180 e 45 responsabili di negozio su tutto il territorio nazionale. Lavorint (tel. 028183401) ne seleziona cinque tra Ravenna, Firenze e Bologna e Metis (www.eurometis.it) sette: in Veneto, Puglia, Emilia Romagna e Lombardia. Gli stipendi variano in base al prestigio del punto vendita in cui si viene assunti. Si parte dai 1.800 euro al mese per i negozi più piccoli, fino al doppio se si lavora in quelli grandi di una delle principali vie dello shopping come corso Buenos Aires a Milano, o nelle strade del lusso come via Condotti a Roma.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
mamme/maternita-e-lavoro/guarda-al-futuro-diventa-store-manager$$$Guarda al futuro: diventa store manager
Mi Piace
Tweet