Mille modi per indossare il foulard

Credits: Pinterest/Accessoires Cheveux Chic
/5

Uno degli accessori più amati dalle dive che può essere indossato oggi in look da giorno o da sera per essere sempre impeccabili

Il foulard è uno degli accessori intramontabili del guardaroba femminile e la storia del costume ci insegna che ha attraversato le epoche indenne da tutti i cambiamenti di stile e le tendenze. Non sembra insomma passare mai di moda e adattarsi perfettamente a tutte le stagioni, mutando forma, colore e fantasie. La sua duttilità ti permette di usarlo in tantissime occasioni e di sentirti una vera diva, sia nel tempo libero che nelle occasioni più formali.

Come indossare un foulard quadrato

Di foulard ce ne sono di forme e dimensioni svariate, ma quello quadrato, il famoso carré introdotto da Hermés è sicuramente quello più gettonato e più facile da utilizzare. Quello grande 70x70 può essere indossato in molti modi perché è bello ampio e coprente. In testa ti fa fare sicuramente un'ottima figura, ma attorno al collo ti può dare quel tocco di eleganza da vera lady. Puoi, ad esempio, avvolgerlo su più giri oppure lasciarlo più morbido e con uno degli angoli che scende leggermente sulla schiena. I modelli quadrati ma dalle dimensioni più piccole, tipo 40x40 possono essere annodati attorno al collo come si usava a fine anni Novanta - pratica tornata molto di moda - oppure possono essere annodati attorno ai manici delle borse.

Come indossare un foulard in testa

Mettere un foulard in testa ha una duplice funzione: proteggerti dal freddo o dal caldo e renderti assolutamente glamour. Ci sono diversi modi per indossarlo, cercando magari di abbinarlo per stile e colori al proprio outfit. Puoi ispirarti all'immensa Jacqueline Kennedy che una volta piegato a triangolo, lo annodava subito sotto il mento. In questo caso è importante lasciare fuori un po' di capelli e se ami tenerlo più morbido, puoi anche far passare gli angoli attorno al collo. C'è chi invece preferisce annodarlo dietro alla nuca, come faceva l'elegantissima Grace Kelly nel suo tempo libero. Anche in questo caso lascia uscire un ciuffo di capelli sul davanti e sarai impeccabile.

Come indossare una pashmina

La pashmina è un'altro accessorio indispensabile, perché è la giusta via di mezzo tra il foulard e la sciarpa e ti permette di proteggerti dal freddo o dal troppo sole davvero in tutte le stagioni. Puoi farci un doppio giro attorno al collo e lasciare cadere le due estremità con disinvoltura, oppure annodarla sul davanti con un fiocco morbido e voluminoso. Se vuoi completare un look un po' più formale, avvolgila attorno al collo e porta le due estremità dietro le spalle, lasciandole cadere con naturalezza.

Come mettere il foulard sulle spalle

Il foulard sulle spalle può essere indossato soprattutto in occasioni formali, come una matrimonio o un battesimo, magari per rimediare a un abito molto scollato o che ti lascia le spalle nude. In questo caso puoi aprirlo, soprattutto se hai scelto un modello ampio, e avvolgerlo a mo' di stola, bloccandolo con un nodo morbido sul davanti o addirittura con una spilla o un ferma foulard. Un'altra tecnica è quella di coprire le spalle e far passare i due lembi dietro le braccia, fermandoli sulla schiena, utile in questo caso se indossi un vestito scollato sul dietro.

Come indossare un foulard su un vestito elegante

Se scegli di metterti un tubino scuro per un evento importante o semplicemente per una serata particolare e vuoi impreziosirlo senza usare per forza dei gioielli, punta tutto sul foulard. In questo caso puoi scegliere un modello di grandezza media e annodarlo al al collo, lasciando un lembo morbido sul davanti. Se ti piacciono invece gli abiti lunghi e abbondanti, gioca con le proporzioni e scegli un foularino da stringere stretto stretto attorno al collo. Scegli nuance accese e fantasie movimentate su look scuri e viceversa tinte unite su abiti dai disegni importanti.

Piegare un foulard come in Giappone

Chi l'ha detto che il foulard si può usare solo in testa o attorno al collo? In Giappone esiste il Furoshiki, ovvero l'arte di piegare foulard e fazzoletti, che permette di utilizzarli nelle maniere più svariate: dall'avvolgere pacchi regalo al creare delle originali borse. Quest'ultima opzione è la più interessante se ami sperimentare con gli accessori. Piegando e intrecciando i quattro lembi attorno a un manico rotondo, è possibile creare una borsetta in seta davvero unica. Su internet ci sono molti tutorial che insegnano a farla in modo semplicissimo.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te