Abiti corti rigorosamente in nero

  • 1 12
    Credits: Luca Cannonieri

    L'abitino nero fu lanciato da Coco Chanel nel 1926 e divenne così popolare che Vogue lo paragonò alla Ford, l'auto di tutti gli americani.
    Ma solo 35 anni dopo fu considerato il vestito elegante per eccellenza: tutto merito di Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany e del suo tubino nero di Givenchy.
    Adesso il little black dress torna a sfilare sulle passerelle, ma è quasi irriconoscibile.
    Quello che rimane è il colore nero nerissimo, e la classe intramontabile.
    Cambia, invece, tutto il resto: da Michael Kors diventa monospalla e pieno di tagli, da Moschino si arricchisce di dettagli trompe-l'oeil e da Ferré si trasforma in una nuvola di tulle.

    Byblos

  • 2 12
    Credits: Luca Cannonieri

    L'abitino nero fu lanciato da Coco Chanel nel 1926 e divenne così popolare che Vogue lo paragonò alla Ford, l'auto di tutti gli americani.
    Ma solo 35 anni dopo fu considerato il vestito elegante per eccellenza: tutto merito di Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany e del suo tubino nero di Givenchy.
    Adesso il little black dress torna a sfilare sulle passerelle, ma è quasi irriconoscibile.
    Quello che rimane è il colore nero nerissimo, e la classe intramontabile.
    Cambia, invece, tutto il resto: da Michael Kors diventa monospalla e pieno di tagli, da Moschino si arricchisce di dettagli trompe-l'oeil e da Ferré si trasforma in una nuvola di tulle.

    DSquared2

  • 3 12
    Credits: Luca Cannonieri

    L'abitino nero fu lanciato da Coco Chanel nel 1926 e divenne così popolare che Vogue lo paragonò alla Ford, l'auto di tutti gli americani.
    Ma solo 35 anni dopo fu considerato il vestito elegante per eccellenza: tutto merito di Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany e del suo tubino nero di Givenchy.
    Adesso il little black dress torna a sfilare sulle passerelle, ma è quasi irriconoscibile.
    Quello che rimane è il colore nero nerissimo, e la classe intramontabile.
    Cambia, invece, tutto il resto: da Michael Kors diventa monospalla e pieno di tagli, da Moschino si arricchisce di dettagli trompe-l'oeil e da Ferré si trasforma in una nuvola di tulle.

    Elena Mirò

  • 4 12
    Credits: Luca Cannonieri

    L'abitino nero fu lanciato da Coco Chanel nel 1926 e divenne così popolare che Vogue lo paragonò alla Ford, l'auto di tutti gli americani.
    Ma solo 35 anni dopo fu considerato il vestito elegante per eccellenza: tutto merito di Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany e del suo tubino nero di Givenchy.
    Adesso il little black dress torna a sfilare sulle passerelle, ma è quasi irriconoscibile.
    Quello che rimane è il colore nero nerissimo, e la classe intramontabile.
    Cambia, invece, tutto il resto: da Michael Kors diventa monospalla e pieno di tagli, da Moschino si arricchisce di dettagli trompe-l'oeil e da Ferré si trasforma in una nuvola di tulle.

    Emporio Armani

  • 5 12
    Credits: Luca Cannonieri

    L'abitino nero fu lanciato da Coco Chanel nel 1926 e divenne così popolare che Vogue lo paragonò alla Ford, l'auto di tutti gli americani.
    Ma solo 35 anni dopo fu considerato il vestito elegante per eccellenza: tutto merito di Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany e del suo tubino nero di Givenchy.
    Adesso il little black dress torna a sfilare sulle passerelle, ma è quasi irriconoscibile.
    Quello che rimane è il colore nero nerissimo, e la classe intramontabile.
    Cambia, invece, tutto il resto: da Michael Kors diventa monospalla e pieno di tagli, da Moschino si arricchisce di dettagli trompe-l'oeil e da Ferré si trasforma in una nuvola di tulle.

    Enrico Coveri

  • 6 12
    Credits: Luca Cannonieri

    L'abitino nero fu lanciato da Coco Chanel nel 1926 e divenne così popolare che Vogue lo paragonò alla Ford, l'auto di tutti gli americani.
    Ma solo 35 anni dopo fu considerato il vestito elegante per eccellenza: tutto merito di Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany e del suo tubino nero di Givenchy.
    Adesso il little black dress torna a sfilare sulle passerelle, ma è quasi irriconoscibile.
    Quello che rimane è il colore nero nerissimo, e la classe intramontabile.
    Cambia, invece, tutto il resto: da Michael Kors diventa monospalla e pieno di tagli, da Moschino si arricchisce di dettagli trompe-l'oeil e da Ferré si trasforma in una nuvola di tulle.

    Gianfranco Ferré

  • 7 12
    Credits: Luca Cannonieri

    L'abitino nero fu lanciato da Coco Chanel nel 1926 e divenne così popolare che Vogue lo paragonò alla Ford, l'auto di tutti gli americani.
    Ma solo 35 anni dopo fu considerato il vestito elegante per eccellenza: tutto merito di Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany e del suo tubino nero di Givenchy.
    Adesso il little black dress torna a sfilare sulle passerelle, ma è quasi irriconoscibile.
    Quello che rimane è il colore nero nerissimo, e la classe intramontabile.
    Cambia, invece, tutto il resto: da Michael Kors diventa monospalla e pieno di tagli, da Moschino si arricchisce di dettagli trompe-l'oeil e da Ferré si trasforma in una nuvola di tulle.

    Jil Sander

  • 8 12
    Credits: Luca Cannonieri

    L'abitino nero fu lanciato da Coco Chanel nel 1926 e divenne così popolare che Vogue lo paragonò alla Ford, l'auto di tutti gli americani.
    Ma solo 35 anni dopo fu considerato il vestito elegante per eccellenza: tutto merito di Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany e del suo tubino nero di Givenchy.
    Adesso il little black dress torna a sfilare sulle passerelle, ma è quasi irriconoscibile.
    Quello che rimane è il colore nero nerissimo, e la classe intramontabile.
    Cambia, invece, tutto il resto: da Michael Kors diventa monospalla e pieno di tagli, da Moschino si arricchisce di dettagli trompe-l'oeil e da Ferré si trasforma in una nuvola di tulle.

    Karl Lagerfeld

  • 9 12
    Credits: Luca Cannonieri

    L'abitino nero fu lanciato da Coco Chanel nel 1926 e divenne così popolare che Vogue lo paragonò alla Ford, l'auto di tutti gli americani.
    Ma solo 35 anni dopo fu considerato il vestito elegante per eccellenza: tutto merito di Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany e del suo tubino nero di Givenchy.
    Adesso il little black dress torna a sfilare sulle passerelle, ma è quasi irriconoscibile.
    Quello che rimane è il colore nero nerissimo, e la classe intramontabile.
    Cambia, invece, tutto il resto: da Michael Kors diventa monospalla e pieno di tagli, da Moschino si arricchisce di dettagli trompe-l'oeil e da Ferré si trasforma in una nuvola di tulle.

    Michael Kors

  • 10 12
    Credits: Luca Cannonieri

    L'abitino nero fu lanciato da Coco Chanel nel 1926 e divenne così popolare che Vogue lo paragonò alla Ford, l'auto di tutti gli americani.
    Ma solo 35 anni dopo fu considerato il vestito elegante per eccellenza: tutto merito di Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany e del suo tubino nero di Givenchy.
    Adesso il little black dress torna a sfilare sulle passerelle, ma è quasi irriconoscibile.
    Quello che rimane è il colore nero nerissimo, e la classe intramontabile.
    Cambia, invece, tutto il resto: da Michael Kors diventa monospalla e pieno di tagli, da Moschino si arricchisce di dettagli trompe-l'oeil e da Ferré si trasforma in una nuvola di tulle.

    Moschino

  • 11 12
    Credits: Luca Cannonieri

    L'abitino nero fu lanciato da Coco Chanel nel 1926 e divenne così popolare che Vogue lo paragonò alla Ford, l'auto di tutti gli americani.
    Ma solo 35 anni dopo fu considerato il vestito elegante per eccellenza: tutto merito di Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany e del suo tubino nero di Givenchy.
    Adesso il little black dress torna a sfilare sulle passerelle, ma è quasi irriconoscibile.
    Quello che rimane è il colore nero nerissimo, e la classe intramontabile.
    Cambia, invece, tutto il resto: da Michael Kors diventa monospalla e pieno di tagli, da Moschino si arricchisce di dettagli trompe-l'oeil e da Ferré si trasforma in una nuvola di tulle.

    Valentino

  • 12 12
    Credits: Luca Cannonieri

    L'abitino nero fu lanciato da Coco Chanel nel 1926 e divenne così popolare che Vogue lo paragonò alla Ford, l'auto di tutti gli americani.
    Ma solo 35 anni dopo fu considerato il vestito elegante per eccellenza: tutto merito di Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany e del suo tubino nero di Givenchy.
    Adesso il little black dress torna a sfilare sulle passerelle, ma è quasi irriconoscibile.
    Quello che rimane è il colore nero nerissimo, e la classe intramontabile.
    Cambia, invece, tutto il resto: da Michael Kors diventa monospalla e pieno di tagli, da Moschino si arricchisce di dettagli trompe-l'oeil e da Ferré si trasforma in una nuvola di tulle.

    Versus

/5

L'abitino nero fu lanciato da Coco Chanel nel 1926. Adesso il little black dress torna a sfilare sulle passerelle

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te