Film e sesso: scandalo a Venezia 

Dal nudo integrale di Monica Bellucci alle relazioni pericolose di Keira Knightley. Alla Mostra del cinema vince il sesso. Purché estremo

di Lavinia Rittatore  - 08 Settembre 2011
Credits: 

Photomovie

 

In un festival del cinema una manciata di eros non può certo mancare: incuriosisce e fa parlare.

Così alla kermesse veneziana di quest’anno, eccoci tutti in fila per vedere tre pellicole a base di nudi integrali e sesso disinvolto.

Si parte con Un été brûlant, un titolo che più chiaro non si può, visto che vuol dire “Un’estate bollente”. La protagonista è Monica Bellucci senza veli e in versione hot insieme al giovane Louis Garrel (fidanzato nella vita con Valeria Bruni Tedeschi, sorella di Carlà Sarkozy).

Dà scandalo anche A dangerous method, con Viggo Mortensen, Keira Knightley e Michael Fassbender, che arriverà nelle sale a fine mese. Si parla di psicoanalisi: Viggo è Sigmund Freud, Michael è Carl Jung e Keira interpreta Sabine Spielrein, la loro allieva prediletta. Pare che nella realtà i tre fossero coinvolti in un triangolo sentimentale. E così il film, diretto da David Cronenberg, regala amplessi sensuali e violenti fra la Knightley e Fassbender.

Quest’ultimo è anche protagonista di un’altra pellicola che fa discutere: Shame, ovvero “vergogna”, dove interpreta un ragazzo newyorkese con svariate turbe sessualie appare spesso nudo. Perché, diciamolo, il sesso intriga. Anche al cinema.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/Eros-psiche/film-sesso-scandalo-venezia$$$Film e sesso: scandalo a Venezia
Mi Piace
Tweet