• Home -
  • Salute-
  • Stitichezza da viaggio: come affrontarla e risolverla

Stitichezza da viaggio: come affrontarla e risolverla 

Arrivano le vacanze, le abitudini cambiano e il nostro intestino è il primo ad accorgersene. Niente panico: con la dolcezza, tutto torna a posto.

di DonnaModerna.com consiglia
 

Ferie: una parola magica che racchiude le aspettative di tanti mesi di lavoro. È il periodo più bello dell'anno, ma la tua serenità può essere offuscata da un inconveniente fastidioso quanto comune, la stitichezza da viaggio. Il nostro corpo è abituato a ritmi e orari che con la partenza vengono bruscamente modificati, e già questo può ripercuotersi sui ritmi intestinali, se ci aggiungiamo anche un po' di stress dovuto agli spostamenti in aereo, treno o auto, magari molto lunghi, e il cambio di alimentazione, il quadro è completo. Qualche spezia in più, un drink di troppo la sera, pranzi e cene mordi e fuggi tra la spiaggia e i locali ed ecco che il nostro intestino si trova disorientato e si blocca.

Inizia bene
In modo particolare se hai già sperimentato questo problema in passato e vuoi prevenirlo, prova un approccio “soft” nei primi giorni di vacanza. Cerca di non stravolgere completamente orari e ritmi e inizia sempre la giornata con un grande bicchiere d'acqua tiepida con succo di limone. Dopo averlo bevuto, torna a stenderti a letto per qualche minuto, rilassa la pancia e compi un delicato massaggio con la mano aperta muovendola in senso orario attorno all'ombelico. Respira profondamente e concentrati sui tuoi movimenti. In questo modo compi un efficace massaggio interno che stimola l'intestino.

A tavola
Certo, il bello di un viaggio è anche assaggiare le specialità locali. Non privarti di niente, quindi, ma cerca di abituarti gradualmente ai nuovi sapori, senza dimenticarti di mangiare ogni giorno molta frutta e verdura, che non solo idratano, ma apportano anche vitamine, minerali e fibre. Anche bere molta acqua è importante, per ammorbidire il contenuto dell'intestino e facilitare il transito.

In vacanza, risveglia i muscoli
Fare movimento tonifica e fa sentire meglio, anche perché ti aiuta a scaricare le tensioni e a raggiungere un profondo stato di rilassamento, che è positivo per la tua psiche ma si riflette anche sul lavoro del tuo intestino. È risaputo ormai, questo organo è il nostro “secondo cervello” e risente moltissimo dello stress. Abbandona pensieri e preoccupazioni, vedrai che anche il tuo corpo ti sorriderà e si gusterà a pieno una vacanza rigenerante.

Un piccolo aiuto in più
Se questi accorgimenti non dovessero bastare, può esserti utile un prodotto farmaceutico a base di bisacodile, che stimola la motilità e favorisce il transito. Puoi prenderlo al bisogno e programmare l'ora di assunzione in base alle tue esigenze: se preso dopo cena, l'effetto lassativo si manifesta al mattino, dopo circa 10 o 12 ore; se preso a stomaco vuoto agisce entro circa cinque ore.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/Stitichezza-da-viaggio-come-affrontarla-e-risolverla$$$Stitichezza da viaggio: come affrontarla e risolverla
Mi Piace
Tweet