I cibi che contengono più vitamina B

Credits: Shutterstock
/5

Scopri dove trovare le vitamine del gruppo B e come integrarle grazie a una dieta equilibrata e sana

A cosa serve la vitamina B? Le vitamine B1, B2, B5, B6 e B12, che fanno parte del gruppo B, svolgono una funzione preziosa per il metabolismo: fondamentali nel processo di conversione dei carboidrati in glucosio, hanno un ruolo importante nel garantire il giusto apporto di energia all'organismo. La vitamina B partecipa inoltre al buon funzionamento del fegato e al benessere del sistema nervoso.

Carenza di vitamina B

Ti senti sempre stanca e senza forze? Nei periodi in cui la stanchezza diventa un problema frequente, mancanza di appetito, spossatezza e la presenza di dolori muscolari possono denunciare una carenza di vitamina B1. Per aiutare la risoluzione del problema punta su un'alimentazione adeguata: puoi trovare la vitamina B1 nei cereali integrali e nella frutta secca, come noci, nocciole e mandorle.

La pelle comunica lo stato di salute del corpo, ecco perché infiammazioni come stomatiti e afte, prurito e bruciori agli occhi sono messaggi importanti da ascoltare, in grado di indicare una carenza di vitamina B2. Il peggioramento dell'acne o la presenza di eczemi possono indicare invece carenze di vitamina B6.

Insieme alla pelle secca, una condizione di persistente debolezza, insieme a nausea, difficoltà nella digestione e problemi di irregolarità intestinale possono essere correlati a una carenza di vitamina B3. La dieta può aiutarti: scegli yogurt, crusca e frutta fresca a colazione; per pranzo o cena cavoli, insalata di pomodori e pesce, patate in insalata, vegetali a foglia verde, riso; per una merenda ricca di vitamina B opta per delle prugne o una banana, importante contro la stanchezza grazie alla presenza del potassio. L'assunzione di vitamina B7 infine può costituire un aiuto quando la dieta è eccessivamente ricca di grassi o nei casi di ipertensione.

Vitamina B: dove si trova

L'olio di germe di grano e il lievito di birra costituiscono ingredienti preziosi per l'assunzione di vitamina B. Attenzione però: zucchero, alcol e fumo, insieme al calore della cottura dei cibi, annullano la vitamina B. Le vitamine del gruppo B, idrosolubili, sono presenti anche in molti prodotti di origine animale come frattaglie, cuore e fegato, nella carne di maiale e nel tacchino, ma anche nel pesce, in particolare nel salmone, nel tonno e nel pesce azzurro, come le sardine. Anche uova, latte e latticini sono ricchi di vitamina B, ma non solo. Fra le fonti vegetali di vitamina B troviamo alghe, lenticchie e in generale i legumi, spinaci, piselli, riso e grano integrali, frutta a guscio come mandorle e nocciole, broccoli, fagiolini, lattuga.

Assumere Vitamina B aiuta a dimagrire?

Le vitamine del gruppo B sono fondamentali per il metabolismo di proteine e grassi. Grazie al giusto apporto di alimenti come legumi, vegetali, cereali integrali e frutta secca assumerai vitamina B1 e B2, fondamentali per combattere stanchezza, cali di energia, dolori muscolari. La vitamina B5, oltre a favorire la guarigione dellle ferite e la cicatrizzazione della pelle, è strettamente connessa alla dieta, perché contribuisce alla trasformazione di grassi e carboidrati in energia, combattendo l'adipe. Aiuta la salute dell'intestino migliorando la flora batterica e favorisce la la motilità intestinale. Inoltre, occupa un ruolo importante nel contrastare la fame nervosa e ci aiuta a gestire l'energia sopportando meglio lo stress.

È bene ricordare che anche una dieta ricca di sali minerali come ferro, manganese e zinco aiuta a evitare la fame nervosa e a gestire l'appetito. Da un'indagine effettuata presso l'Università del Michigan, negli Stati Uniti, è emerso che carenze nutrizionali di vitamina D possono favorire l'accumulo di grasso addominale nei bambini: ecco perché è un'ottima abitudine portare sempre in tavola verdure a foglia verde, uova e pesce, spesso trascurato nella dieta quotidiana.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te