Come aumentare la propria autostima in 7 mosse

Credits: Olycom
1 8

L’autostima è la percezione che hai del tuo valore personale e delle tue qualità. Essa ha un ruolo chiave nel raggiungimento della felicità in quanto direttamente collegata alle tue emozioni e ai tuoi pensieri.

L’autostima non è una dote innata, ma è costruita nel tempo, passo dopo passo, attraverso la tua capacità di accrescere e consolidare fiducia nelle tue possibilità.

Spesso però essa è scalfita da insuccessi, delusioni, tendenza a vedere il bicchiere mezzo vuoto (invece che mezzo pieno) e, talvolta, anche da genitori iper esigenti che ti hanno fatto sentire inadeguata o non sufficientemente brava/intelligente/bella.

Ecco quindi che ti ritrovi ad essere sempre alla ricerca di approvazione e a provare spesso la sensazione di non essere all’altezza o di non meritare successo.

Impara a volerti bene, a concentrarti sui traguardi raggiunti e a valorizzare le tue capacità. Come? Sfoglia le prossime pagine e segui i nostri consigli.

/5

L'autostima dipende dalla considerazione che abbiamo di noi stessi e non è un elemento scritto nei nostri geni. Scopri come aumentarla per affrontare la vita con il sorriso sulle labbra!

Avere una buona autostima significa credere in noi stessi, nelle nostre potenzialità ed essere quindi sicure, determinate e ottimiste nei confronti della vita.

Viceversa quando la nostra autostima vacilla, ecco che perdiamo la fiducia in noi stesse, iniziamo a sentirci vittime, incomprese e inferiori rispetto agli altri.

La buona notizia è che il nostro livello di autostima non è scritto nei nostri geni. Non puoi scegliere di che colore sono i tuoi occhi o i tuoi capelli, ma puoi sempre imparare, con impegno e forza di volontà, a rispettarti maggiormente, a vedere il bicchiere mezzo pieno e a valorizzare i tuoi pregi!

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te