Dieta vegana in inverno

Credits: Corbis
1 7

Cosa significa essere vegani? La dieta vegana prevede l'eliminazione di tutti i cibi di origine animale. Dunque no a carne e a pesce, ma anche a uova e latticini. Scegliere di diventare vegani è, spesso, il frutto di una decisione etica unita alla motivazione salutistica.

Infatti, è ormai noto che un eccesso di proteine di origine animale (soprattutto se parliamo di carni rosse e lavorate, salumi e formaggi grassi) crea danni alla salute ed è una delle cause di maggior predisposizione a patologie gravi (dalle malattie cardiovascolari sino ai tumori).

Non di rado, però, la dieta vegana è stata posta sotto accusa per eventuali carenze nutrizionali gravi (poche proteine, poco ferro, scarso apporto di vitamine del gruppo B). In realtà, la carenza nutrizionale è possibile soltanto se la dieta vegana è sbilanciata (per esempio, se si mangiano solo frutta e pasta).

Ma questo accade per tutti i tipi di alimentazione. Una dieta vegana equilibrata, varia e studiata a tavolino (magari con l'aiuto di uno specialista in dietologia), non solo non provoca carenze di tipo nutrizionale ma può aiutare a disintossicare a fondo l'organismo e anche a dimagrire.

/5

I menu vegani aiutano a disintossicare l'organismo dopo eccessi e stravizi. Inoltre, sono molto gustosi e salutari. Tra gli effetti collaterali, meno cellulite e meno centimetri sul girovita

 

Seguire un'alimentazione vegana (senza alcuna proteina di origine animale) può essere sia una scelta di tipo etico sia una decisione salutistica. Oppure, entrambe le cose. In ogni caso, una dieta vegana ben impostata (bilanciata ed equilibrata) non causa carenze nutrizionali e aiuta l'organismo a disintossicarsi a fondo, soprattutto in seguito a eccessi di tipo alimentare. Inoltre, i menu veg possono diventare ottimi alleati per perdere peso e liquidi in eccesso. Con conseguenti benefici su silhouette, pelle e livello di energia

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te