Pelle secca: 13 cure naturali

Credits: Shutterstock
/5

Come curare la pelle secca? Affidandosi all'efficacia e alla dolcezza dei rimedi della nonna

Sai che il corpo umano è composto per il 70-80% d'acqua?

Per questo motivo, per prevenire o curare la secchezza della pelle, è di fondamentale importanza partire dalla cura dell'alimentazione e dalle scelte a tavola: bevi molta acqua, integra con tisane e tè, non farti mancare zuppe e minestre... e un pugno di mandorle o nocciole.

Per una profonda idratazione poi, cura la pelle con miele, acqua, yogurt, e sfrutta i benefici di ingredienti naturali quali cocco, avocado e avena.

Anche l'olio nutre e idrata la pelle in profondità, così come il vapore dell'hammam, un massaggio vigoroso, la carezza delle maschere naturali: nutrire la pelle diventa un rito.

Ecco 13 cure naturali pr trattare la pelle secca in modo dolce ma efficace.

1. Maschera al miele

Il miele è antibatterico e un efficace antibiotico naturale, tra i più potenti in natura. Prezioso per rigenerare la pelle, può essere utilizzato per una maschera viso intensiva: in un pentolino fai scaldare il miele insieme ad un olio naturale, per esempio alla lavanda. In un momento di relax, spalma il composto sul viso massaggiando con dolcezza e lascia agire per qualche minuto, poi risciacqua. Sentirai nell'immediato i benefici di una pelle più idratata e nutrita.

2. Bagno di benessere

Hai la vasca da bagno? Aggiungi all'acqua alcune gocce di un olio naturale, rimedio consigliato anche per i bambini che soffrono di dermatite atopica.

Ricordati che l'amido di riso svolge un'azione antinfiammatoria, ma al tempo stesso tende a seccare la pelle: sostituiscilo con la farina d'avena, da utilizzare per un bagno rilassante.

3. Acqua termale

L'acqua termale è ottima per idratare la pelle con dolcezza. La puoi acquistare in farmacia: abituati a tenere uno spray in borsa o sulla scrivania. Ogni tanto vaporizzala sul viso: ricca di sali minerali, l'acqua termale dona sollievo in un attimo e idrata la pelle secca.

4. Latte detergente fai da te

Utilizzi il latte detergente? Crea il tuo struccante naturale fai da te: puoi scegliere l'olio che preferisci, meglio se naturale e anti-age. Versane alcune gocce in un pentolino di latte che avrai fatto scaldare sul fuoco.

Se non sai quale olio utilizzare, prova karitè e argan: ricchi di vitamina E, sono altamente nutritivi.

5. Oli naturali

L'olio d'oliva, insieme all'olio di mandorle, karitè, rosa mosqueta, avocado, cocco e argan, da secoli come rimedio per curare la pelle secca.

Quando acquisti un olio naturale ricordati di leggere con attenzione la composizione: meglio se non contiene profumi (parfums), sostanze sintetiche come lauryl sulfate e parabeni. Le scritte in latino ti assicurano che sono state utilizzate le materie prime originali. Sappi che gli oli nutrono la pelle di gran lunga più in profondità rispetto alle creme, dunque sono da preferire specialmente per i bambini e per chi combatte con la pelle secca.

6. Bere, bere, bere

Bevi spesso durante la giornata? Se appartieni ai molti che si dimenticano di bere, adotta una strategia: tieni una bottiglietta o una borraccia sempre in borsa.

Nei mesi più freddi puoi riempirla con una tisana o un tè addolciti con un cucchiaio di miele. È importante idratare la pelle anche dall'interno, grazie all'assunzione di acqua, tisane e liquidi.

7. Doccia fredda

Ti lavi con l'acqua molto calda? Sappi che l'acqua calda tende a seccare la pelle, dunque, sebbene il piacere e l'abitudine possano incidere, evita le temperature eccessivamente alte.

La vecchia usanza di lavarsi con l'acqua fredda, oltre a essere piacevolmente tonificante, è fortemente salutare e... hai mai notato che di solito chi non ha paura di una doccia fredda, ha difese immunitarie più alte e si ammala difficilmente?

8. Borragine

L'olio di borragine, valido aiuto per il cuore grazie alla concentrazione di Omega 6, riequilibra l'epidermide: spalmalo direttamente sulla pelle (è prezioso anche come contorno occhi!) oppure assumilo in capsule come integratore. È un elemento molto importante per chi ha problemi con il ciclo mestruale e aiuta a risolvere i disturbi legati al sistema ormonale.

9. Scrub dolce

Ogni tanto (non più di una volta alla settimana) concediti uno scrub naturale: ti aiuterà a rimuovere le cellule morte. Per coccolare la pelle che tende a seccarsi puoi creare una ricetta fai da te mescolando zucchero e olio di lavanda, oppure un pugno di sale fino in due/tre cucchiai di miele e due di yogurt.

10. Massaggio al miele

Non tutti sanno che il miele è un antibiotico naturale e antibatterico: dopo una giornata di freddo intenso, quando la pelle è screpolata, metti alcuni cucchiai di miele in una scodella, aggiungi un po' di yogurt bianco in modo da rendere il composto più morbido. Una volta sotto la doccia potrai spalmare il mix su viso e corpo, in particolare sulle aree più arrossate. Spegni il getto dell'acqua e lascia agire per qualche minuto, poi sciacqua con dolcezza. La pelle sarà immediatamente più idratata e nutrita.

Quando la pelle fa male, puoi usare anche il miele puro: effetto benessere immediato.

11. Vapore

Ogni tanto se puoi regalati un bagno turco: l'hammam, grazie al vapore intenso, aprirà i pori e ti aiuterà a eliminare le tossine: a seguire, perfetto un massaggio ayurvedico all'olio.

Non utilizzare saponi e detergenti eccessivamente aggressivi: scegli saponi naturali e delicati. Applica l'olio sulla pelle ancora umida: verrà assorbito meglio dall'epidermide. Utilizza asciugamani morbidi e prenditi cura della tua pelle con dolcezza. Per esempio con un'abbondante dose di crema o burro vegetale prima della buona notte.

12. Alimentazione

Combatti la pelle secca anche a tavola: oltre a bere molta acqua, evita i cibi eccessivamente ricchi di sale e assumi cibi liquidi e vegetali, quali zuppe di legumi, passato di verdure, pesce e riso, meglio se integrale.

Per merenda non farti mancare una manciata di nocciole, mandorle o noci, ricche di vitamina E, o una banana, fortemente nutritiva per il benessere dell'epidermide.

13. Calendula

Antibiotico naturale e rigenerante, la calendula è lenitiva, cura ulcere e piaghe, contribuisce a rimarginare le ferite. Se la pelle è molto screpolata e presenta escoriazioni, puoi far bollire tre misure d'acqua, a cui aggiungere, una volta raffreddata, una misura di tintura madre: il composto servirà a lavare e disinfettare le ferite.

Di sera o dopo la doccia massaggia la pelle con una crema naturale alla calendula, da lasciare in borsa per i momenti d'emergenza.

Scelti per te