Collant rotti: riciclo creativo

ADDIO POLVERE

Un paio di collant presenta proprietà  elettrostatiche ideali per attirare la polvere. Taglia un vecchio paio  di collant: puoi utilizzare una gamba in modo da arrotolare la calza su una scopa, con cui togliere dal muro polvere e ragnatele. Nel caso  tu debba spolverare piccoli oggetti e ripiani infila la mano nel  collant e muovi la calza in modo da lucidare con facilità. Devi pulire il lavandino di acciaio? Nell'ultima parte del collant versa del bicarbonato e qualche goccia di limone, poi chiudi con un nodo: una spugna fai da te ottima per strofinare le  superfici da pulire.

Fai da te: 5 modi per riciclare vecchi collant

Come imparare il riciclo creativo

Addio sprechi con il riciclo creativo! Con le idee giuste e un minimo di manualità puoi riutilizzare vecchi asciugamani, colorare collant anonimi o addirittura creare veri e propri arredi per la casa, utlilizzando ad esempio i pallet o le cassette di legno.

Riciclo creativo calze: collant paraspifferi

PARASPIFFERI FAI DA TE

Recupera un vecchio paio di collant: aiutandoti con un un paio di  forbici taglia una gamba. Infila tanti stracci nel nylon e vecchi  maglioni tagliati a strisce, poi fai un nodo alle estremità. Puoi  ricoprire il salsicciotto paraspifferi con stoffa colorata, oppure, se  non sai cucire, una calzamaglia dalla fantasia accesa.

Come profumare armadio: riciclo creativo collant

CASSETTI PROFUMATIRaccogli  diverse varietà di piante: per esempio, rosmarino, rosa, lavanda o le fragranze che più  ami. Puoi tagliare un vecchio paio di collant e farne tanti sacchettini che utilizzerai per profumare cassetti e armadio. Aggiungi  qualche goccia di olio essenziale in modo da potenziare l'effetto  profumato, poi chiudi le estremità con un piccolo nodo e, se lo desideri,  decora il sacchettino con un nastro colorato. Fai attenzione: per  allontanare il rischio di eventuali macchie, posiziona le gocce di olio  essenziale nella parte più interna del sacchettino, per esempio su un  piccolo batuffolo di cotone.

Riciclare collant usati

BUCATO CREATIVO

Devi stendere un capo delicato? Per evitare i segni delle  mollette sul tessuto, tendi il collant facendolo passare da  un punto all'altro del capo, poi utilizza le mollette sul nylon del  collant. Nel caso il vestito in questione sia dotato di maniche puoi  introdurre il collant in una manica e usarlo come una corda facendolo  passare dall'altra manica. Una piccola strategia per dire addio al segno delle mollette.

Riciclo collant: spugna fai da te

PEDILUVIO... CON SCRUB

Taglia la fine di un collant, riempi con bicarbonato e farina d'avena,  aggiungi qualche goccia di olio essenziale. Chiudi con un piccolo nodo o  una molletta, poi inserisci il salsicciotto nell'acqua del pediluvio. Grazie al calore il bicarbonato tenderà a sciogliersi nell'acqua.  Inoltre facendo scorrere la calza sotto la pianta del piede potrai  percepire gli effetti di un delizioso massaggio: piacere che potrai  continuare strofinando la calza sul piede bagnato come una spugna.

Come fare chignon fai da te con calze e collant: riciclo creativo

ELASTICI DI RICICLO

Puoi utilizzare un collant anche come elastico: taglia a  striscioline, poi attorciglia un ciuffo di capelli legandolo con la  striscia di nylon come fosse un bigodino. Se hai i capelli lunghi  avvolgi una ciocca di capelli attorno a un dito e continua a girare  nello stesso senso, finché non avrai arrotolato la ciocca su se stessa. Fai attenzione a  legare i capelli come se stessi formando un piccolo chignon. Questo  metodo è utile per raccogliere i capelli di notte e ottenere, la mattina seguente, un piacevole effetto mosso... oppure per chi si  trovasse in viaggio: nell'antipatica assenza di elastici da adesso sai  che potrai sacrificare un collant!

Riproduzione riservata