RIMEDI DELLA NONNAPentole e oggetti in rame? Grazie all’acido acetico, l’aceto risulta ottimale

RIMEDI DELLA NONNA
Pentole e oggetti in rame? Grazie all’acido acetico, l’aceto risulta ottimale per pulire e far brillare il rame. Riempi il lavello con acqua calda, aggiungi un bicchiere d’aceto bianco e qualche manciata di sale grosso. Strofina le pentole con il sale grosso. Lascia a mollo gli untensili. Puoi ultimare la pulitura strofinando le pentole con uno spazzolino inumidito e sale fino. Sai che il rame si pulisce anche con il limone? Ecco come fare...

Come pulire il rame

Piccoli consigli utili per far brillare pentole e oggetti di casa

Sai come usare gli ingredienti naturali? Facilmente disponibili, ti consentiranno di pulire in modo efficace e risparmiare evitando l'inquinamento. L'acqua ossigenata possiede un forte potere pulente. Dal sale al perborato, prezioso per il bucato, ecco come pulire e disinfettare casa in modo eco.

Per pulire il rame usa il limone

PULIRE CON IL LIMONE
Rimuovere il film di ossido ti consentirà di evitare la formazione del verderame. Ami gli ingredienti naturali? Sfrutta un vecchio rimedio della nonna. Taglia a metà un limone, cospargi la superficie con sale fino e usalo per strofinare le pentole in rame: questo metodo risulta efficace anche come anticalcare sui rubinetti della doccia.

Come far risplendere le pentole in rame

PULIZIA DELLE PENTOLE
Se le pentole risultano particolarmente annerite puoi posizionare sul fondo alcune fette di limone. Aggiungi l'acqua, poi provvedi a cospargere con sale grosso e aceto, infine lascia riposare una notte. In alternativa, puoi scaldare il recipiente e strofinare con energia. Quando l'ossido è di vecchia data è necessario ripetere il trattamento più volte. Sembra che anche le foglie di carciofo, imbevute d'aceto, possano risultare efficaci per togliere le macchie dal rame, come prescritto da un vecchio rimedio della nonna.

Per pulire il rame usa solo acqua e sapone

ACQUA E SAPONE
Per fare tornare brillanti i tuoi utensili in rame non sottovalutare il potere pulente del sapone naturale. Riempi il lavandino con acqua calda e sapone di Marsiglia, poi immergi e lascia a mollo. Usa una paglietta in modo da rimuovere le tracce scure di ossido. È importante verificare il materiale degli oggetti che desideri pulire: in questo modo eviterai di graffiare o rovinare i recipienti.

Pulizie eco

PULIZIE ECO: RAME SPLENDENTE
L'ossido è solubile in ambiente acido, dunque aceto e limone possono risultare efficaci e al tempo stesso ti permetteranno di dare una mano all'ambiente grazie all'utilizzo di semplici ingredienti naturali, facilmente disponibili. Prepara una ciotola con aceto bianco e un piattino dove verserai sale fino. Per pulire in profondità puoi utilizzare una piccola spazzola o uno spazzolino vecchio: immergi le setole nell'aceto bianco, poi cospargi con il sale e strofina.

Riproduzione riservata