Quanto pesa davvero la differenza d’età in amore?

Per alcune è indispensabile un partner maturo, per altre è solo una mina vagante. Ma cosa tiene insieme queste coppie e perché durano più a lungo se è lui il più grande?

Differenza d'età in amore: come far funzionare il rapporto di coppia

Non accade solo nello showbiz che la differenza di età tra i partner diventi l'accessorio perfetto da sfoggiare. Però, in barba a tutti quelli che credono sempre che non possa durare, ecco invece coppie come quelle di Alejandra Silva e Richard Gere oppure Michael Douglas e Catherine Zeta Jones che durano da parecchio. E nonostante i momenti difficili. Perché poi è questo ciò che conta: saper affrontare insieme le difficoltà che la vita ti sottopone, al di là di ogni differenza. Età in primis.

Come mai però un uomo ricco e famoso, anche se un tantino âgée, è più interessante di un aitante ma squattrinato giovane? E perché le coppie in cui lui è molto più grande durano, mentre se è la donna ad essere più matura, allora la relazione si trasforma ben presto in un fuoco di paglia?

Prima che arrivassero le varie Demi Moore, Sharon Stone o Jennifer Lopez c’era lei: Doris Lessing, la scrittrice che alla veneranda età di 86 anni firma uno dei libri più scandalosi dal titolo 'Le nonne' che racconta le vicende di due donne, cresciute insieme e diventate madri pressoché nello stesso momento, che si innamorano l’una del figlio dell’altra.

Una situazione non poi così lontana da tante realtà. Sempre più spesso infatti ci si innamora di un uomo molto più grande o, al contrario, molto più giovane di noi.

Il problema, secondo gli esperti, è che nella maggior parte dei casi (le coppie riuscite sono solo 2 su 10, meno di quanto si possa credere) queste relazioni, seppur trasgressive ed eccitanti, lasciano spesso ferite dolorose da cui è difficile riprendersi.

Leggi la differenza tra Amore, innamoramento e infatuazione

Ecco quattro consigli che potrebbero essere utili per far sì che la coppia funzioni.

Accettare il passato

Il primo passo è sempre quello di accettare le differenze. Tutte quelle che porta una relazione in cui l'età dei due partner è molto lontana l'una dall'altra: stiamo parlando di distanze superiori ai 15 anni. Un uomo, così come una donna, molto più grande di noi avrà sicuramente avuto una gamma di esperienze che noi dobbiamo ancora affrontare.

Il consiglio degli esperti è quello di non sentirsi minacciati dal suo passato, di non essere gelosi del vecchio partner ma, anzi, approfittare dei suoi 'insegnamenti' e farne tesoro. Se da una parte avremo l'occasione di riflessioni maggiori sulla vita, dall'altra potremo permettergli di guardare con occhi rinnovati le situazioni che si porranno davanti.

Non farsi condizionare dal giudizio degli altri

Solitamente, se amiamo qualcuno, non percepiamo la differenza d’età, anche se arriva a superare i venti anni. Ciò che invece sembra pesare maggiormente è il giudizio degli altri. Che il più delle volte è spietato (anche se non se ne capiscono le ragioni).

Non farsi condizionare e soprattutto plasmare dalle idee degli amici, dei parenti più stretti oppure, peggio, di semplici conoscenti, per quanto in buona fede, è fondamentale. Solo le due persone che portano avanti la relazione sanno infatti come ci si sente con un uomo (o donna) più grande o più giovane.

Evitare l'approccio genitore-figlio

Sia nel caso in cui siamo noi ad essere le più grandi, sia quando invece è lui ad esserlo, l’approccio genitore-figlio va evitato totalmente. Trattare alla pari il partner è infatti fondamentale perché la relazione funzioni.

Ritagliarsi degli spazi e mantenere alcune abitudini

Ecco una regola che vale in realtà per tutte le relazioni, ma in particolare in quelle in cui c'è molta differenza di età. Gli amici sono una parte importante della nostra vita e, soprattutto quando c’è una forte differenza di età e diversi modi di divertirsi, occorre mantenere il più possibile le proprie abitudini. Come noi non possiamo trascinare il nostro compagno a feste modaiole costringendolo a un ruolo in cui non si sentirebbe a suo agio, così lui non può pretendere che gli facciamo da caddy durante le sue interminabili giornate sul green.

Meglio quindi ritagliarsi degli spazi in cui ognuno possa divertirsi a modo suo. Troverete certamente punti in comune e occasioni per stare insieme.

Leggi anche Le cattive abitudini che rovinano una relazione di coppia

Riproduzione riservata