L'attore piemontese, conosciuto al grande pubblico per la fiction L'onore e il rispetto, al suo ultimo cambio di look ha fatto impazzire i fan. Intanto si reinventa anche regista oltre che attore e modello

Gabriel Garko e Sanremo. Sanremo e Gabriel Garko. Un mix esplosivo per qualcuno (di bellezza, si intende). Pessimo per altri - era stato definito impacciato, rigido e privo di ritmo scenico. Certo la sua partecipazione come co-conduttore (o valletto), nell'edizione del 2016, non si è particolarmente distinta. E lui non ha brillato. Ma le critiche sono state davvero feroci se teniamo conto che il giorno prima dell'inizio della kermess che dal 1951 tiene incollati milioni di telespettatori alla Tv, l'attore ed ex modello ha subito un grande trauma dovuto all'incidente avvenuto nella villetta in cui alloggiava.

Da modello ad attore 

Garko, classe 1972, e all'anagrafe iscritto come Dario Gabriel Oliviero, è nato e cresciuto nella provincia di Torino nonostante il padre veneto e la mamma siciliana. Il "piccolo" Gabriel (è alto 1,92) ha fin da subito voglia di spiccare il volo ed entrare nel mondo dello spettacolo: il suo sogno è quello di fare l'attore. È per questo che appena 18enne incomincia a partecipare ai concorsi di bellezza. Il suo primo titolo è quello di Mr. Settimo Torinese ("Ti piace vincere facile" direte voi) che lo porta direttamente a competere e vincere il concorso de Il più bello d'Italia. Con un titolo così blasonato in tasca - negli anni Novanta era un premio molto ambito, ndr - il passo verso quell'antico regno che erano i fotoromanzi è brevissimo, e Gabriel Garko si ritrova immediatamente ad essere il protagonista di quelle copertine che tanto ammirava fino a qualche mese prima.

Poi arriva la televisione: prima la partecipazione nel corpo di ballo di "Scherzi a parte", poi alcune fiction, il calendario di nudo artistico per un noto mensile e il cinema. Il grande successo arriva dopo una lunga gavetta con la miniserie diventata anche campione d'ascolti L'onore e il rispetto. Dal 2006 la carriera del bell'attore dagli occhi verde mare è tutta in discesa: "Caldo criminale", "Il peccato e la vergogna" e "Viso d'angelo" non fanno che consolidare il grande successo di pubblico tanto che il suo Tonio Fortebracci, il mafioso che interpreta ne "L'onore e il rispetto" arriva fino alla quinta stagione. 

I cambi di look

Ha fatto impazzire tutti l'ultimo cambio di look di Gabriel Garko e su Instagram ha raccolto moltissimi apprezzamenti. Il 46enne, sempre molto attento allo stile e all'immagine, ha deciso di puntare (e non potremmo che essere d'accordo) sul pizzetto per esaltare la sua bellezza e maturità: bellissimo e con uno sguardo magnetico che cattura immediatamente l'attenzione, oggi Garko è sicuro di se e del suo fascino. Chioma folta e capelli (s)pettinati ad arte, l'attore, e ora anche produttore e regista, non smette di incantare. Quanta strada da quel ciuffo lungo!

Sfoglia la gallery per vedere i suoi innumerevoli cambi d'immagine...e rifarti gli occhi!

Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images

Gli amori e la presunta omosessualità

L'attore de L'onore e il rispetto negli ultimi anni è diventato molto riservato: dopo una chiacchierata relazione con la collega Manuela Arcuri, dal 1997 al 2001 è stato legato all'attrice Eva Grimaldi. E dal 2015 frequenta l'attrice 24enne Adua del Vesco della cui storia però si sa ben poco (anche se stanno ancora insieme).

Garko tiene moltissimo alla sua privacy e ancora di più dopo le numerose illazioni e voci sulla sua presunta omosessualità. Smentita più volte dallo stesso Gabriel Garko, non solo nei salotti televisivi di maggiore successo ma anche in molte interviste rilasciate ai settimanali di gossip, come quella al settimanale Chi in cui rivelava: "Di me, in fondo, si è sempre detto di tutto. Compresa la leggenda sulla mia omosessualità. Di smentire non ho più voglia. Chi è risolto non avrà mai bisogno di tacciare qualcun altro di quello che non è, come se poi fosse deplorevole essere omosessuale. Mi fanno soffrire le cose brutte e false. La cattiveria dilagante sui social mi fa paura ed è anche per questo che posto molto meno. Non voglio far parte del gioco al massacro e della condivisione forzata".


Sanremo, l'incidente e lo shock

Il 1 febbraio del 2016 c'è stato un grave incidente sulle colline che circondano Sanremo: nella prima mattinata un fortissimo boato ha messo in allarme la cittadinanza. A causarlo, l'esplosione di una villetta privata, in quei giorni proprio casa dell'attore Gabriel Garko, impegnato allora nelle prove alla conduzione del 66° Festival di Sanremo. L'incidente è stato provocato da una fuga di gas al piano superiore, dove alloggiava la proprietaria, Maria Grazia Gugliermetti, 77 anni, trovata purtroppo carbonizzata. L'attore e la sua assistente, invece, trovandosi al piano di sotto, sono riusciti a mettersi in salvo, non prima di essere stati colpiti da alcuni calcinacci crollati dal soffitto.

Portati d'urgenza all'ospedale Borea di Sanremo, entrambi sono stati dimessi in breve tempo e Garko ha riportato "solo" un lieve trauma cranico ed escoriazioni diffuse tanto che anche la sua partecipazione sul palco dell'Ariston non è stata compromessa. Ma lo shock, ha raccontato in seguito l'attore, è stato davvero enorme.


Riproduzione riservata