Come curare l’infezione dei lobi

1/5 – Introduzione

Ormai moltissime donne e anche uomini hanno i buchi alle orecchie per poter indossare degli orecchini. Tuttavia è importante sapere che spesso si può incorrere in infezioni dei lobi. A tale proposito ecco una guida su come curare questa fastidiosa condizione.

2/5 Occorrente

  • Disinfettante
  • Batuffolo di cotone
  • Garza sterile

3/5 – Le infezioni alle orecchie

Se un po’ di tempo dopo aver fatto i buchi nelle orecchie, queste danno prurito, si gonfiano o peggio ancora fuoriesce del liquido, allora siete davanti a una infezione. Se non viene curata come si deve, potrebbe provocare delle complicazioni col rischio di farvi otturare il buco. La prima cosa da sapere è che per non peggiorare il problema è bene lavare accuratamente le mani prima d’intervenire.

4/5 – Pulire i lobi

A questo punto togliete gli orecchini dai buchi e pulite i lobi utilizzando una soluzione di acqua salata. In alternativa potete usare uno dei tanti disinfettanti in commercio, di quelli contenente cloruro di benzalconio. La disinfezione deve avvenire almeno 3 volte al giorno e, qualora ci sia un gonfiore, potete applicare del ghiaccio sul lobo per farlo sgonfiare e allo stesso tempo avere un po’ di sollievo. È importante ripetere questo trattamento sino a quando l’infezione non passa del tutto. Se non è guarita completamente, i batteri residui possono proliferare e quindi peggiorare nuovamente le condizioni. Una volta che il gonfiore e il prurito si sono attenuati, potrete finalmente rimettere gli orecchini ai lobi, prestando però attenzione a quanto descritto nel passo successivo di questa guida.

5/5 – Attenzione al tipo di orecchini indossati

Sempre in merito alle infezioni a cui i lobi sono soggetti, è importante sapere che gli orecchini, se di scarsa qualità, sono la causa principale di infezioni ai lobi, per cui, almeno sino a quando non siete guariti del tutto, utilizzate degli orecchini d’oro ben disinfettati. Inoltre, in commercio esistono anche delle pomate apposite che eliminano i batteri dai buchi delle orecchie e dagli orecchini. Infine è importante sottolineare che in presenza di croste, per evitare che possano cadere magari per lo sfregamento sul cuscino o semplicemente grattandosi, il consiglio ulteriore è di applicare delle medicazioni, oppure dei normali cerotti o della garza sterile, da cambiare giornalmente come in genere si usa fare per tutte le tipologie di ferite, usando anche dell’antibiotico in polvere.

Riproduzione riservata