comfort zone

12 modi per spingerti a uscire dalla tua comfort zone e vivere meglio

Uscire dalla tua zona di comfort è il primo passo verso la felicità. Stare nel tuo baco da seta può essere limitante

Uscire dalla zona di comfort per crescere

Dentro il perimetro mentale e fisico che ci si crea per stare bene, è tutto più facile. Restare entro i confini in cui ti senti a tuo agio è senza dubbio più rincuorante dell'affrontare la paura di avventurarti oltre. Ma limitandoti a ciò che già sai, probabilmente stai perdendo opportunità di crescita personale, esperienze di vita esaltanti, conoscenza di nuove persone, opportunità professionali. Vuoi uscire dal tuo bozzolo sicuro, ma non sai da dove cominciare? La parte più difficile è fare il primo passo. Ecco in 12 step come provare a uscire dalla tua comfort zone e spiccare il volo.

Fai il primo passo

Si inizia da qui, un po' come se fosse la porta da chiudersi alle spalle di quella casa immaginaria in cui ci si sente protette. In teoria, tutto ciò che devi fare è compiere il primo passo. Sarà difficile, non di certo una passeggiata a cuor leggero, ma si comincia da qui. Pensaci: il primo giorno in palestra è il peggiore, così come il primo giorno in ufficio con il nuovo capo o rompere il ghiaccio al primo appuntamento. Ma, man mano che guadagni slancio, è più facile continuare a muoversi. Così, quando ti troverai di fronte a situazioni lontane dal tuo perimetro sicuro, ripenserai a come ci sei riuscita la volta precedente. E così via.

Cambia ambiente

Essere abitudinari non aiuta, anzi, è parte di quella comfort zone in cui ti muovi con facilità e senza timori. L'obiettivo, però, è quello di arrivare ad abbandonare quel porto sicuro: inizia con alcuni piccoli cambiamenti che non rappresentano una vera minaccia, come mangiare in un ristorante in cui non sei mai stata, visitare una città nuova, spostarti con i mezzi pubblici e non in auto, partecipare a un concerto o visitare una mostra. Lanciati in nuove esperienze in cui riesci a interagire.

Non scegliere sempre la strada sicura

Ogni volta che devi prendere una decisione, scegli la via più comoda, quella che ti infonde maggior sicurezza. Prova a valutare la strada più rischiosa, quella che ti sembra portarti fuori dalla tua comfort zone. È normale che ti spaventi anche solo l'idea di dover scegliere, ma non scegliere sempre la strada più sicura ti insegnerà di più e contribuirà alla tua crescita personale.

Percorsi diversi

Quando esci dal lavoro o devi andare a trovare un'amica fai sempre la stessa strada? Non è perché non ne conosci altre, ma perché ciò che sai a memoria ti dà maggior sicurezza. Se guidi o percorri un percorso diverso, vedrai cose diverse. In un modo piccolo, ciò aumenta la tua visione del mondo. Questo è solo un modo semplice per iniziare. Dopodiché, puoi apportare cambiamenti più drastici. Alla fine anche tu ti sentirai a tuo agio a pensare fuori dagli schemi.

Determinazione nelle scelte

Non devi pensarci troppo ed essere timorosa: non parliamo certo di vita o di morte. Qualsiasi cosa, dalla scelta di un ristorante allo shopping, dalla meta delle vacanze al film da vedere al cinema, per uscire dalla tua comfort zone devi indirizzarti sulla scelta più insolita per la tua routine. Senza troppe esitazioni. Eliminare la necessità di rimuginare su una decisione aumenta notevolmente il processo di uscita dalle nostre zone di comfort. Inoltre, le decisioni rapide infondono una sensazione di fiducia in se stessi.

Considera altri punti di vista

Stare chiusa nelle solite convinzioni non stimolerà alcuno slancio positivo. Non è costruttivo rinunciare al confronto per paura di essere contraddetti. Circondati di persone molto intelligenti, magari anche in disaccordo con te su molte cose. Assicurati di discutere con loro, in modo civile. Questo ti indurrà a riesaminare le tue convinzioni e ad uscire dal seminato ovattato che ti sei creata.

Non dire sempre no

Se stai lavorando, dì di sì a nuovi progetti, nuovi incarichi, nuovi ruoli, anche se si tratta di mansioni lontane dai tuoi incarichi, anche quando non l'hai mai fatto prima e sai che dovrai formarti e studiare. Potrebbero aprirsi enormi opportunità per la tua carriera: magari ti sorprenderai di quanto raggiunto. Così nella vita: se vieni invitata a una cena, a un'uscita, e ciò ti sembra così distante dai tuoi gusti, lanciati: potresti scoprire di esserti costruita preconcetti poco edificanti.

Fai volontariato

Mettiti a disposizione degli altri e uscirai dalla tua comfort zone con più facilità perché non penserai sempre e solo a quanto stai bene tra quei muri immaginari di protezione. Preferibilmente, rendila un'esperienza di apprendimento. Scegli qualcosa che non conosci e assorbi tutto ciò che puoi rendendoti utile.

Se una cosa ti fa paura, falla

Forse il suggerimento più ostico da metabolizzare e mettere in pratica per chi fatica a uscire dalla propria zona di comfort: fare una cosa che spaventa. Ma serve settarsi su una nuova mentalità. Funziona così: questo mi spaventa? Allora devo farlo. È così che vinci la paura. Ciò non significa che hai superato il timore per una certa cosa o avvenimento, solo hai imparato a cavalcare quell'energia.

Lanciati delle sfide

Decidi tu stesso alcune sfide (e i loro fattori scatenanti) progettate per spingerti fuori dalla tua zona di comfort nelle aree che desideri sviluppare.

• La prossima volta che vedi un ragazzo carino devi andare a parlargli

• La prossima volta che vai a comprare un abito nuovo, chiedi uno sconto

• La prossima volta che qualcuno ti chiede come stai rispondi dicendo che stai alla grande, non soltanto "bene"

• La prossima volta che pensi di valere di più sul lavoro, chiedi un aumento

Lascia che siano gli altri a decidere

Hai detto manie di controllo? Nella tua zona di comfort, la sicurezza è data dal tuo orchestrare perfettamente situazioni ed emozioni, senza superare la soglia dell'incertezza. Dovresti consentire agli altri di scegliere anche per te. Tuo marito fa programmi di viaggio per entrambi, gli amici più estroversi di te scelgono la meta della gita fuori porta o il locale in cui cenare. Lascia che siano loro a fare i piani e basta. Potresti viverla a cuor leggero.

Domani è un altro giorno

Tieni a mente che, citazione a parte, ciò che non ti uccide in genere ti rende davvero più forte: sopravviverai, guarirai, imparerai qualcosa, avrai maggiori possibilità di emergere la prossima volta.

Riproduzione riservata